La storia dei Campi Santi di Conegliano, luoghi della memoria della comunità

Raccontata in una pubblicazione con i saggi di Isabella Gianelloni e Fabio Zanchetta. Disponibile da oggi nelle librerie di Conegliano e sul canale e-commerce dell'editore.

In vista dell’ormai prossimo completamento dei lavori di ristrutturazione del Cimitero di San Giuseppe di Conegliano, viene presentata la nuova pubblicazione “Campi Santi”, disponibile da oggi - 25 maggio 2020 -, che raccoglie la memoria storica e artistica dei cimiteri di Conegliano e delle sue frazioni, attraverso la ricerca della storica coneglianese Isabella Gianelloni, e la scoperta del grande valore artistico del cimitero di San Giuseppe, con il lavoro di catalogazione dello storico dell’arte Fabio Zanchetta.

La pubblicazione, edita dalla casa editrice coneglianese Nodo Edizioni con il patrocinio del Comune di Conegliano e la collaborazione dell’Associazione Artestoria, presenta un preciso e minuzioso lavoro di ricerca, in parte svolta sulla documentazione storica presente nell’Archivio Municipale Moderno di Conegliano, e restituisce uno spaccato sociale, economico e demografico della città di Conegliano e delle sue frazioni, aderendo in parte all’antica suddivisione delle sue chiese.

«Tutti [i cimiteri] da quelli di Collalbrigo, Ogliano e Scomigo a quello cittadino di San Giuseppe, contengono la memoria della nostra comunità, il ricordo di chi ci ha lasciato, ornato spesso da vere opere d’arte, idee architettoniche, mode tipiche dell’arte funeraria. – spiega Isabella Gianelloni, autrice della pubblicazione Campi Santi – Un viaggio, quindi nel ricordo e nella consapevolezza della necessità di salvaguardare al meglio i luoghi così sacri e importanti per tutti noi».

Una parte importante del libro, curata dallo storico dell’arte Fabio Zanchetta, è dedicata al cimitero monumentale di San Giuseppe di Conegliano presentandone il grande valore artistico e architettonico, ai molti sconosciuto, attraverso un saggio e un catalogo fotografico delle opere funerarie di pregio.

Il progetto di catalogazione e ricerca è connesso alla forte volontà di Veritas Conegliano, sostenitrice della pubblicazione, di conservare il patrimonio storico e artistico e che ritroviamo anche nel progetto di ampliamento in corso di realizzazione.

«Intervenire in luoghi come i cimiteri significa mettere mano ai ricordi, alla memoria delle persone e della comunità. spiega Albino Luise, Presidente Veritas Conegliano Fin da subito è apparsa la grande responsabilità che ci eravamo assunti: trasformare luoghi così importanti e bisognosi di cure e cercare di migliorarne la fruibilità salvaguardando le strutture fondamentali».

Il difficile momento non ha reso possibile, al momento, pianificare una presentazione pubblica del libro. A partire da oggi il libro è disponibile presso le librerie di Conegliano e sul canale e-commerce dell’editore (www.nodoedizioni.it) in attesa della presentazione pubblica che verrà organizzata quando sarà possibile garantire il suo svolgimento in totale sicurezza secondo le misure anti-contagio Covid-19.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok