I bambini raccontano

Gli alunni delle scuole primarie del comune di San Vendemiano vorrebbero per una volta capovolgere il mondo per narrare agli adulti delle favole su come salvare e proteggere gli alberi. Solo così possono fare la storia di questo mondo ed essere protagonisti nel disegnare il futuro!

Per partecipare al concorso "Il Bosco del Cansiglio", i piccoli scrittori hanno inventato delle storie che vorrebbero condividere convinti che esse contribuiscono a preservare e a difendere l'ambiente. Anche la gita-premio di fine anno scolastico di domenica 9 giugno nella foresta del Cansiglio organizzata dagli accompagnatori del Pedibus ha confermato il desiderio di ognuno di crescere felice in armonia con la natura.

Tra gli abeti e i faggi, in silenzio ora ci abbassiamo e ascoltiamo "Gli amici del bosco":

In un bosco lontano lontano vivevano un riccio, uno scoiattolo, un picchio, e un ghiro. Questi animali conducevano una vita tranquilla e serena; il riccio viveva sotto una maestosa quercia, lo scoiattolo e il ghiro trai rami delle slanciate betulle e il picchio nel possente tronco di un castagno. Un brutto giorno però giunsero nella foresta due boscaioli che cominciarono a tagliare gli alberi, privando così molti animali della loro casa. I quattro animali, preoccupati della situazione lasciarono il bosco e scapparono verso le montagne dove riuscirono a trovare rifugio dalla perfidia degli uomini. Lì chiesero aiuto agli animali che abitavano in quelle zone. Questi compresero e accettarono di aiutarli, tuttavia la volpe, la quale abitava in uno dei boschi di quei monti, si rifiutò e disse: - Perché mai dovrei preoccuparmi di ciò che accade nel territorio di questi estranei?
Allora il picchio rispose: - Stolta! Quando gli uomini avranno abbattuto tutti gli alberi del nostro bosco, giungeranno qui e faranno la stessa cosa!
La volpe dunque capì la gravità di ciò che stava accadendo e offrì il suo aiuto ai quattro forestieri. Gli animali, tutti insieme, fecero fronte ai boscaioli terrorizzandoli coi loro versi e accerchiandoli minacciosamente, mettendoli così in fuga. Così il riccio, lo scoiattolo, il ghiro e il picchio poterono tornare a casa e vissero tutti felici e contenti insieme a tutti gli animali.
 
Se volete leggere le altre inedite avventure dei piccoli scrittori di San Vendemiano, seguite il sentiero... le trovate esposte a Tambre (BL) al Museo Regionale dell'Uomo in Cansiglio. Lì c'è anche un villaggio e la festa dei Cimbri!

 

(Fonte: Adriano Armellin, accompagnatore Pedibus)






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok