Esperienze

20 Mar 2017


"Il cielo negli occhi". Il libro testimonianza di Pina Bello

Da domenica 19 marzo acquistabile su Amazon.it
Il cielo negli occhi. La Madonna di Medjugorje e i bambini è un libro testimonianza in cui l’autrice, Pina Bello, racconta la guarigione miracolosa della figlia Letizia che, a tre anni, soffriva di una forma complicata e soffocante di laringite ipoglottica. In seguito a un laringospasmo molto forte la bambina chiede di essere portata a Medjugorje. «Noi eravamo credenti ma non conoscevamo Medjugorje - confessa l’autrice -; è stata proprio la piccola a chiedere di andarci! L’abbiamo portata dopo tanti mesi. Nel frattempo, siamo ricorsi all’Ospedale “San Carlo” di Potenza e all’Ospedale “Bambino Gesù” di Roma in cerca di una cura difficile da trovare; alla fine, abbiamo optato per un intervento che non avrebbe risolto il problema ma almeno avrebbe impedito al laringospasmo di diventare assai pericoloso. Poco prima della data fissata per l’intervento, abbiamo però deciso di assecondare la volontà della bambina e ci siamo recati in pellegrinaggio a Medjugorje». E lì… il miracolo si compie. Letizia sul Podbrodo rivolge un’accorata preghiera alla “madonnina”, chiedendole la guarigione e una sorellina come dono che potesse cancellare i brutti ricordi legati alla malattia. Letizia torna a casa completamente guarita e il 2 maggio (giorno in cui la Madonna affida i suoi messaggi alla veggente Mirjana Soldo) «nasce nostra figlia, Maria, concepita proprio a Medjugorje e battezzata in onore della Madonna».
Questa storia s’intreccia con quella di Raffele, «nostro secondo figlio», che si ammala nel 2014 di una grave stipsi da colon ridondante. Anche Raffaele trova la medicina per il suo problema nell’amore di Dio e della Madonna. «Torniamo per la seconda volta a Medjugorje - racconta Pina Bello -, e, di nuovo, il miracolo si compie: Raffale guarisce per intervento della Madonna».

Tre storie, intrecciate nell’unità di una trama familiare, che fanno capire quanto la preghiera dei bambini sia importante: la supplica, a volte inattesa, che nasce spontanea dai loro cuori può riservarci tesori inattesi. Perciò - avverte l’autrice - «ogni volta che guardi gli occhi di un bambino, presta attenzione e, vedrai, vi scorgerai il cielo… il cielo negli occhi

-› Note sull’autrice

Giuseppina Bello è nata a Potenza nel 1980. Dopo la laurea in Lettere Classiche presso l’Università degli Studi della Basilicata, nel 2006 ha conseguito la Specializzazione per l’insegnamento Secondario (S.S.I.S), abilitandosi all’insegnamento di latino e greco nei licei classici e, nello stesso anno, si è abilitata anche all’insegnamento delle attività di sostegno nelle scuole medie e superiori. In seguito, ha ottenuto ulteriori specializzazioni per l’insegnamento delle materie letterarie nelle scuole medie e superiori. Al momento, ha lasciato l’insegnamento, perché ha scelto di regalare tutto il suo tempo ai suoi tre bambini, dedicandosi completamente a loro con assoluto amore.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok