Esperienze

03 Ott 2018


Intercultura alla mostra dell’editoria di Susegana con “Il giro del mondo in storie”

Domenica 7 ottobre, ore 17, c/o la Corte interna del Castello di San Salvatore a Susegana, presentazione del libro ad opera dei volontari e degli studenti dell’Associazione Intercultura.

Dal 6 al 7 ottobre 2018 si terrà al Castello di San Salvatore a Susegana la 16^ edizione di “Libri in cantina” e il tema scelto dagli organizzatori è la casa. In questo contesto si inserisce il libro “Il giro del mondo in storie” edito da A. Car Edizioni, un volume che raccoglie le storie di tanti giovani studenti, italiani e stranieri, raccontando di come abbiano trovato la loro “casa” in luoghi inaspettati, dentro famiglie diverse dalla propria, in culture spesso agli antipodi. Ciò è stato possibile grazie ai programmi dell’associazione Intercultura, una onlus gestita da una rete internazionale di volontari che opera da anni in Italia per promuovere il dialogo interculturale attraverso gli scambi scolastici tra studenti, coinvolgendo le famiglie e le scuole, che accolgono e inviano studenti provenienti da oltre 60 Paesi di tutti i continenti. 

È un’esperienza molto intensa, altamente formativa, rivolta a giovani dai 15 ai 17 anni, che si aprono con curiosità e coraggio alla scoperta di nuovi mondi. Così possiamo leggere che dopo questa esperienza «il mio modo di vivere e di vedere le cose non è più così soggettivo e autoreferenziale come prima» come rivela Davide. Dai racconti dei ragazzi emergono le profonde differenze culturali, ad esempio «non è un problema se le coppie si baciano per strada in Italia. Però a Hong Kong c’è un problema di cortesia e non si può fare così» apprendiamo da Yui Man. Come in ogni viaggio si scopre il fascino di luoghi lontani e sconosciuti, con tutte le difficoltà che possono esserci: «L’Asia non è uno gioco, non è semplice, non è logica e non esiste nessuna legge scritta o detta che possa insegnarti come affrontarla; eppure la sua è una magia a cui non vuoi e non puoi rimanere indifferente» commenta Alissa.

Attraverso i programmi di ospitalità le famiglie italiane si aprono alla scoperta di questi ragazzi coraggiosi, instaurando con loro rapporti destinati a lasciare un segno: «È stato per noi genitori italiani un privilegio unico e un momento indimenticabile» racconta Angelo.

“Il giro del mondo in storie” è un viaggio per tutti i continenti attraverso le parole emozionanti dei protagonisti, di chi ha viaggiato fisicamente da un luogo all’altro e di chi, stando in casa propria, ha accolto un pezzo di mondo. Un libro autoprodotto dai volontari del centro locale di Conegliano che non è in vendita: ha il solo scopo di promuovere il progetto educativo dell’associazione Intercultura e invita costantemente ad aprirsi al mondo. 

Per chi volesse conoscere gli autori di queste storie, ascoltare i loro racconti dal vivo, i volontari invitano tutti a partecipare all’evento gratuito. 

Per maggiori informazioni: www.intercultura.it / intercultura.conegliano@gmail.com

L’Associazione Intercultura Onlus, fondata nel 1955, è un ente morale riconosciuto con DPR  n. 578/85, posto sotto la tutela del Ministero degli Affari Esteri. Ha status di ONLUS, Organizzazione non lucrativa di utilità sociale, ed è iscritta al registro delle associazioni di volontariato del Lazio: è infatti gestita e amministrata da migliaia di volontari, che hanno scelto di operare nel settore educativo e scolastico, per sensibilizzarlo alla dimensione internazionale. E’ presente in 157 città italiane ed in 65 Paesi di tutti i continenti, attraverso la sua affiliazione all’AFS Intercultural Programs e all’EFIL. Ha statuto consultivo all'UNESCO e al Consiglio d'Europa e collabora ad alcuni progetti dell’Unione Europea. Ha rapporti con i nostri Ministeri degli Affari Esteri dell’dell’Istruzione, Università e Ricerca. A Intercultura sono stati assegnati il Premio della Cultura della Presidenza del Consiglio e il Premio della Solidarietà della Fondazione Italiana per il Volontariato per l'attività in favore della pace e della conoscenza fra i popoli. L’Associazione promuove e finanzia programmi scolastici internazionali: ogni anno più di 2.200 studenti delle scuole superiori italiane trascorrono un periodo di studio all’estero e vengono accolti nel nostro Paese quasi 1.000 ragazzi da tutto il mondo che scelgono di arricchirsi culturalmente trascorrendo un periodo di vita nelle nostre famiglie e nelle nostre scuole. Inoltre Intercultura organizza seminari, conferenze, corsi di formazione e di aggiornamento per Presidi, insegnanti, volontari della propria e di altre associazioni, sugli scambi culturali. Tutto questo per favorire l’incontro e il dialogo tra persone di tradizioni culturali diverse ed aiutarle a comprendersi e a collaborare in modo costruttivo.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok