Esperienze

02 Ago 2019


LA BELLEZZA DI ESSERE GIOVANE

Dopo Loreto, una rinnovata consapevolezza per tanti giovani unitalsiani…

In primavera si è svolto il pellegrinaggio nazionale per giovani unitalsiani dal tema “Tu sei bellezza… Annunciamo con gioia l’amore di Cristo”. Cosa ha significato per loro vivere questa esperienza? Riportiamo di seguito la testimonianza di un responsabile dei giovani del Triveneto, Marco Alberti (Unitalsi Treviso).

Spesso mi dimentico di cosa voglia dire essere “Giovane” con la G maiuscola! Mi dimentico di esserlo e soprattutto mi dimentico di vivere da “Giovane”. Immerso nel rumore e negli impegni della vita quotidiana per me è facile dimenticarmene e scordarmi di vivere appieno la bellezza di essere giovane. Questo pellegrinaggio mi ha fatto riscoprire quanto sia bello essere un giovane pieno di gioia, di ideali, di sogni e di speranze! Ed è stato bello riscoprirlo assieme a tanti altri amici e giovani che con me condividono gli ideali, i sogni, le speranze, la stessa mia gioia!

Nella Casa di Loreto, inoltre, ho riscoperto la gioia nel dire “Sì” al progetto, al sogno, che Dio ha su di me. In quella Casa, tra quelle mura, una giovane donna di nome Maria ha detto il suo “Sì” a Dio, realizzando così il progetto che Lui aveva su di Lei. Dio ha un progetto per ognuno di noi, un progetto ambizioso che vuole solo la nostra felicità e la nostra libertà. Ci chiede solo di dire il nostro “Sì”, in piena libertà, e di realizzare con Lui il suo progetto di vita vera!

Questo pellegrinaggio è stato breve, inaspettato e intenso. Mi ha dato nuova gioia nel vivere appieno i miei sogni, i miei progetti e soprattutto mi ha dato nuova voglia di rinnovare il mio “Sì!” al progetto che Dio ha su di me.

Sono partito da casa con molti dubbi, paure, incertezze, ma sono ritornato a casa pieno di gioia, entusiasmo e consapevole che anch’io sono bellezza e soprattutto di quanta bellezza c’è nei giovani di oggi. Spesso la televisione e i social fanno vedere solo i lati negativi di noi giovani, ma proprio noi giovani per primi abbiamo il dovere di testimoniare quanta bellezza c’è in ognuno di noi. E dobbiamo annunciarlo, testimoniarlo, con gioia!

Sono felice di aver vissuto tutto questo assieme a degli amici che mi hanno accompagnato in questo pellegrinaggio e di aver avuto modo di conoscerli meglio. Ognuno di loro mi ha dato qualcosa, mi ha lasciato un ricordo, un segno, un dono che mi porto a casa e che ha arricchito la mia vita.
Ognuno di noi è un essere unico con le proprie diversità, e se anche queste diversità a prima vista possono sembrare dei limiti, sono in realtà delle vere e proprie ricchezze da condividere.

Il mio cammino di vita è ancora lungo, ma dopo questo pellegrinaggio, assieme alla gioia di essermi riscoperto Giovane, mi rimetto in cammino con consapevolezza delle mie virtù e ancora con più gioia, speranza ed entusiasmo!

Ripartire da Loreto con entusiasmo, con quella sete di novità che mette in moto l’anima e il cuore, con la forza di chi, come dice Papa Francesco, vuol “sognare alla grande e rischiare la propria vita, gustandola e comunque, anche negli anfratti apparentemente senza senso di cui a volte è costellata”. Esperienze di questo tipo toccano il cuore e la mente, segnano, rigenerano.

E siccome le belle esperienze chiedono di essere condivide, perché quel che tu hai intuito e maturato possa essere un bene anche per altri, Marco Alberti, dalla sua Pagina Facebook, rivolge ai giovani un’esortazione:

Tu sei Bellezza! Questa è la verità, e non dimenticarlo mai, anche se ti faranno credere il contrario, anche se le vicissitudini della vita ti porteranno a pensare il contrario ricorda sempre che sei un essere unico e irripetibile!
Il cammino della vita è lungo, incontrerai tante persone lungo il tuo tragitto, non trattenere mai per te un sorriso, un abbraccio, uno sguardo di dolcezza, dona tutto con generosità, abbi sempre rispetto per chi incontrerai e fermati ad ascoltare: ognuno porta dentro di se un mondo che aspetta solo di essere svelato e compreso.
Se hai dei dubbi affidati sempre al tuo Cuore, lui saprà indicarti sempre la via da percorrere, e non ti affannare, ogni tanto fermati ad ammirare ciò che ti circonda: l’importante non è tanto la meta quando il viaggio stesso.
Impara, migliora, prega, ama, perdona e ricordati ancora che tu sei “Luce nel mondo e sale della terra!”
E nelle notti buie che affronterai affida ogni tua lacrima al Signore, Lui le conserverà per te e saprà trasformarle in perle preziose che arricchiranno la tua vita.
Ed ora vai e fa della tua vita un Capolavoro!

 

(Foto di gruppo - Marco Alberti è il ragazzo in carrozzina sulla sinistra)






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok