Esperienze

18 Gen 2019


L'entusiasmo di Mimma merita una Laurea in Umanità

Dicono che tutto sia in nostro potere se ci dotiamo di un'adeguata forza di volontà, certo è che alcune figure risultano davvero carismatiche per l'entusiasmo con cui si approcciano non solo a ciò che piace, ma anche a percorsi che, per alcuni aspetti e credenze possono sembrare ostici. È il caso di Filomena Scopece, Mimma per tutti, consulente famigliare da 20 anni e volontaria presso diverse realtà che si occupano di gestire le relazioni d'aiuto: arrivata a 80 primavere, ha ben pensato di percorrere e portare a termine con successo un percorso di studi dedicato all'Università del Volontariato, nato dalla collaborazione tra l'Università Ca' Foscari Venezia e il Coordinamento delle Associazioni di Volontariato della Provincia di Treviso, attraverso una condivisa programmazione didattica. Scopo finale è offrire un bagaglio di competenze umane e tecniche adeguato a rispondere alle moderne esigenze di un volontariato che si fa sempre più complesso, tanto che la stessa tesi di Mimma dimostra la delicatezza delle tematiche trattate: “La vita che cambia. Il lutto e la sua elaborazione”. Certo, non è elegante dire l'età di una signora, ma era qui una condizione ulteriore per capirne la forza, oltre gli stereotipi. Una signora di classe, dalle molteplici attività ed interessi sempre orientati alle persone bisognose, senza dimenticare la famiglia e ben 5 figli!

Buongiorno Mimma, come è nata la volontà di percorrere questo preciso percorso di studi?

La volontà è nata da un'esigenza intima: sono molto curiosa intellettualmente e mi sento sempre tanto ignorante. Voglio fare sempre nuove esperienze e mettermi in gioco. Questo mi fa dare sempre il meglio di me stessa nel rapporto con gli altri anche se sono consapevole che la dote fondamentale il segreto del successo è il cuore, io ce la metto tutta. Faccio parte poi dell’associazione Fiorot che si prende cura delle persone in difficoltà in vari campi, questo per me è motivo sufficiente per buttarmi nella mischia.

Ci sono state difficoltà? Se sì, quali?

Certo ogni cammino di crescita porta con sé delle difficoltà e anche questa esperienza ha portato qualche disagio a livello fisico e di logistica ma - attenzione - era tutto talmente gratificante che faceva passare il resto in seconda linea. Un progetto quello di Treviso in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari di Venezia veramente pieno e ricco.

Ci sono state scoperte? Se sì, quali?

Ho scoperto che per non invecchiare si devono accogliere stimoli e ricerche su se stessi e scoprire che il mondo dentro di se è infinito.

Da dove nasce la scelta di un tema sempre ostico e spesso tabù, quale quello del lutto?

Non so se la mia è stata una scelta volontaria e premeditata, so però che tutto il mio cammino mi ha portato poi a questa scelta. Il lutto è spesso vissuto come tabù ma esso nasce e vive insieme all’uomo. Noi occidentali non abbiamo questa cultura.

Ha nuovi progetti all’orizzonte, puoi raccontarci qualcosa in merito?

I progetti nella mia vita ci sono sempre come i miei sogni. Ogni mattina ho un sogno da realizzare e questo tinge di rosa la mia giornata. Oggi insieme ad un gruppo di psicologi dell’associazione Fiorot stiamo cercando di portare nelle scuole il progetto dell’“io su noi”: far scoprire ai ragazzi la bellezza della condivisione e della gratuità dell’amore. Un progetto ambizioso e per questo non privo di difficoltà ora con l’associazione ci occupiamo anche di problematiche riguardanti i suicidi e l’assistenza ai familiari.

Infine, ha qualche consiglio per chi volesse mettersi alla prova su un percorso come il suo?

Sì certo! Uscite dal chiuso delle vostre case e delle vostre abitazioni, mettetevi in gioco, sperimentate a 360°! La gioia sarà la vostra ricompensa.

Un entusiasmo contagioso, che fa riflettere quando con sempre troppa facilità ci lamentiamo di piccoli ostacoli quotidiani o ci chiudiamo per lungo tempo davanti allo schermo di un cellulare o una tv senza considerare quante opportunità stiamo perdendo o come potremmo ottimizzare le nostre energie, per un arricchimento personale e rivolto agli altri.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok