Eventi

27 Nov 2019


A Cordignano, esperienze di donne in parole e musica

Appuntamento sabato 30 novembre alle ore 20.30 nell'aula magna delle scuole medie.

In occasione della Giornata nazionale contro la violenza sulle donne, il Comune di Cordignano – Assessorato alla Cultura organizza una serata di sensibilizzazione sul tema in collaborazione con Fondazione di Comunità Sinistra Piave onlus e lo Sportello Donna di San Fior.

Sabato 30 novembre alle ore 20.30 nell'aula magna delle scuole medie sarà presentato il libro “Tu che ne sai?” di Sara Patron e a seguire si terrà il concerto di A.R.I.EL Trio – Rita Piaia, Laura Ivan ed Elvira Cadorin.

Sara Patron è nata nel 1977 a Dolo, in provincia di Venezia. Un po’ mamma, un po’ donna, un po’ bambina, ha finalmente imparato ad amarsi e ad amare. È impegnata quotidianamente a realizzare la sua crescita personale e professionale, attraverso la scrittura, grazie alla sua capacità di cogliere e dipingere con le parole il sentire profondo delle persone. Il suo sogno nella vita è quello di aiutare chi soffre di depressione a non chiudersi nel proprio guscio, e a chiedere aiuto, magari proprio urlando a qualcuno: “Tu che ne sai?”.

«“Tu che ne sai” sono quelle parole che nascono dentro ognuno di noi – spiega l’autrice –, ma che non riusciamo mai a pronunciare, ogni volta che ci sentiamo giudicati e comunque incompresi, da tutti coloro che, pensando di aiutarci, ci liquidano con frasi come: “Dai, su, datti una mossa”, e così facendo ci fanno cadere sempre più in basso, alimentando il nostro senso di incapacità, annullando quello che rimaneva della nostra - già scarsa - autostima, e facendoci sprofondare nel buio della depressione. Purtroppo, la depressione non si toglie col bisturi – prosegue Sara –. La depressione crea dipendenza, e si autoalimenta più neghiamo il nostro sentire più profondo, più trascuriamo i messaggi della nostra anima, più rinneghiamo il nostro essere, la nostra essenza, e il nostro bisogno d’amore. E così com’è vero che non esiste intervento chirurgico che possa asportare la depressione, è altrettanto vero che la depressione si cura: dipende dall’amore, e si cura con l’amore. Questo è quello che mi ha insegnato la mia vita fino ad oggi, e che metto a disposizione di chi, nel buio della sua notte, ha bisogno di una stella che dia speranza e che illumini la sua via».

Dopo la condivisione della storia di Sara, la serata proseguirà con la musica dell'A.R.I.EL Trio. Il canto è espressione dell’anima, in questo caso dell’anima di tre donne. Rita, Elvira e Laura, artiste provenienti da esperienze diverse ma legate da stima ed amicizia, decidono di riunirsi per ideare un progetto musicale tutto al femminile, proponendo un repertorio che spazia dalla canzone italiana a quella sudamericana, passando per il pop e il musical. Ma è la particolare alchimia creatasi tra voci e personalità così diverse, sostenute unicamente dal pianoforte, a rendere l’insieme originale e accattivante. Da qui il desiderio di realizzare un’incisione discografica con una selezione di brani particolarmente suggestivi, rivisitati in modo personale e capaci di “riflettere il suono del trio”. Questo progetto si concretizza alla fine del 2018 con il disco “…e ora libero me”.

L'ingresso è libero e gratuito.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok