Box 104 sostiene l'esperienza della multisensorialità per il benssere dei ragazzi disabili

Il 16 marzo Franziskus Vendrame e Beatrice Montesel, alias Box 104, presenteranno "Educarne uno per salvarne 104" a San Fior. Le offerte raccolte saranno devolute all'Anfass per la realizzazione del giardino multisensoriale presso il Ceod di San Vendemiano.

Box 104 torna nel luogo che l'ha visto debuttare nel 2017 portando in scena la versione aggiornata, cresciuta, trasformata dello spettacolo teatr-abile a schema libero: “Educarne uno per salvarne 104”.

La compagnia – Franziskus Vendrame e Beatrice Montesel – andrà in scena con l’entusiasmo di sempre e con una motivazione in più: sostenere il progetto giardino multisensoriale della storica associazione ANFASS Sintra Piave che si concretizzerà presso il Centro Diurno Don Gnocchi di San Vendemiano(TV). Il progetto segue le direttive e i suggerimenti del metodo Snoezelen famoso e praticato in tutto il mondo che tende a supportare persone con problematiche comportamentali anche gravi, che spaziano dall’autismo alla schizofrenia. Il Centro Diurno Don Gnocchi, all’interno, è già dotato di un angolo attrezzato per la multisensorialità, uno spazio allestito con cuscinoni e luci dagli effetti particolari che servono a infondere una sensazione di benessere e un senso di sicurezza ai ragazzi disabili; nelle stanze letto, inoltre, le vecchie asettiche lampade al neon sono state sostituite con dei pannelli a led particolari che con il variare delle colorazioni conciliano il riposo o sollecitano lo spirito. Il giardino, progettato con l’auto di alcuni professori del Cerletti di Conegliano, completerà gli interventi di miglioria all’esterno. Sarà complesso ma funzionale: ci sarà il gorgoglio dell’acqua che sgorga da una fontana, ci saranno punti musica nascosti fra le rocce e gli arbusti, le luci accompagneranno un percorso in pietra studiato per le carrozzine e protetto da una staccionata per la sicurezza, ci saranno viti, arbusti, piante da frutto, tre grandi aiuole pensili per le piante aromatiche, due punti di ritrovo, un grande gazebo con panchine in legno ed una pergola con panca per brevi soste durante il percorso. La natura sarà salvaguardata con il posizionamento in punti strategici di nidi per gli uccelli e strutture studiate espressamente per gli insetti, c’è già l’altalena e la casetta ricovero attrezzi, l’esistente portico in plastica sarà sostituito da una struttura il legno. «Questo era il nostro sogno – commenta Giuliano Cettolin, responsabile del recapito di San Vendemiano dell'Anffas Sinistra Piave Onlus – che piano piano si sta realizzando con l’aiuto di tanti amici».

Lo spettacolo che contribuirà alla realizzazione di questo progetto si terrà sabato 16 marzo alle ore 20.30 presso la Sala Polifunzionale di San Fior (TV). L’ingresso è ad offerta libera e responsabile.

 

Per saperne di più sullo spettacolo puoi rileggere l'intervista che abbiamo fatto a Beatrice Montesel o la recensione pubblicato su QualBuonVento cartaceo n° 4 (Giu.-Sett. 2018).






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok