Educhiamoci – Io sono come tu mi guardi

11-16 ottobre 2021: Giornate per l’Educazione. Incontri gratuiti rivolti a genitori e figli, insegnanti, educatori, pedagogisti, counsellor, psicologi, assistenti sociali e a quanti desiderano confrontarsi su come svolgere al meglio il proprio ruolo “adulto”.

Il Comune di Vittorio Veneto promuove, tra l’11 e il 16 ottobre 2021, “Educhiamoci – Giornate per l’Educazione”: una serie di incontri per famiglie, insegnanti, educatori, pedagogisti, counsellor, psicologi, assistenti sociali, ma anche per bambini e ragazzi che della relazione educativa sono i beneficiari e in generale per chiunque abbia interesse verso il mondo e la crescita dei giovani.
Il titolo di questa prima edizione, “Io sono come tu mi guardi”, è stato scelto per porre in luce il ruolo dell’adulto e del suo sguardo nel determinare l’identità dei più piccoli e renderli, un domani, ragazzi e adulti sicuri.
Per essere valide guide, per riappropriarci di questo ruolo che a volte sembra sfuggirci di mano, abbiamo bisogno di fare il punto sugli strumenti che abbiamo a disposizione e che possono fare davvero la differenza: la presenza, la comprensione, l’ascolto, ma sopra ogni cosa, appunto, la potenza del nostro sguardo attento e non distratto, fiducioso nelle capacità e risorse del bambino e del ragazzo, uno sguardo che non si illumina solo davanti alle prestazioni eccellenti a scuola e nello sport, ma che è accogliente anche di fronte agli errori, ai limiti, alle fragilità, uno sguardo non orientato al giudizio, ma aperto alla diversità, capace di meravigliarsi davanti al bambino e al procedere del suo sviluppo, capace di guardare ancora al mondo con fiducia, nonostante le difficoltà della vita. Ecco allora che risulta fondamentale occuparci di noi adulti, di che tipo di genitori ed educatori vogliamo essere per poterci occupare davvero dei nostri figli o alunni con consapevolezza e responsabilità e aiutarli ad “imparare chi sono”.
A tal fine sono stati organizzati diversi eventi durante la giornata con esperti nel campo dell’educazione (ma non solo) che interverranno nella modalità online apportando il loro contributo e spaziando tra vari ambiti dalla scuola, allo sport, all’alimentazione, alla musica, all’arte.
Gli obiettivi saranno: aumentare la consapevolezza degli adulti rispetto all’importanza del proprio ruolo educativo; fornire conoscenze e strumenti utili alla relazione competente e consapevole con bambini e ragazzi; condividere valori, linee guida e una visione di prospettiva per le future iniziative territoriali.
Il valore aggiunto dell’evento è che non vuole essere un ristretto confronto per “addetti ai lavori”, ma intende coinvolgere l’intera cittadinanza in un incontro e scambio attivo rispetto a un tema che ci riguarda tutti. La riflessione, il confronto e l’approfondimento diventeranno così un’occasione di promozione della cultura dell’educazione, al fine di aumentare la consapevolezza collettiva in merito a quanto già in essere e alle prospettive di sviluppo e miglioramento per il futuro.
Un territorio che si interroga e confronta su come svolgere al meglio il proprio ruolo “adulto” nei confronti di bambini e ragazzi è un territorio che investe in una visione a lungo termine e scommette sulle proprie risorse.
In questo senso Vittorio Veneto è attiva già da diversi anni, non solo grazie al lavoro puntuale delle Istituzioni e alla ricca presenza di un privato sociale diffuso e radicato, ma anche e soprattutto per la virtuosa integrazione tra queste sfere secondo il principio della sussidiarietà.
Le Giornate dell’Educazione si propongono dunque come un momento per osservare, valorizzare e capitalizzare quanto fin qui realizzato per essere attrezzati ad affrontare individualmente e collettivamente il nostro ruolo di educatori.

Diversi sono i relatori invitati nel campo dell’educazione (ma non solo) che interverranno nella modalità online, sui profili social del Comune, apportando il loro contributo e spaziando tra vari ambiti dalla scuola, allo sport, all’alimentazione, alla musica, all’arte: lo psichiatra Paolo Crepet, lo psicoterapeuta dell'età evolutiva Alberto Pellai, il professore di Neuropsichiatria Infantile all’Università Cattolica del Sacro Cuore Stefano Vicari, la psichiatra Erica Francesca Poli, il medico e biologo Alberto Oliverio, il musicista e biologo Emiliano Toso, l'esperto di bullismo Marco Maggi, il formatore Roberto Gilardi, la psicoterapeuta e blogger de L'Espresso Maura Manca e lo specialista e studioso del ritiro sociale degli adolescenti Marco Crepaldi. Ci sono anche scrittori come Eraldo Affinati, Vittoria Maioli Sanese e Matteo Biagi che dialogherà la formatrice di letteratura per l'infanzia Vera Salton. Non mancano i campioni dello sport come Marco Bortolami, allenatore del Treviso Rugby, e i medagliati paralimpici Katia Aere e Oscar De Pellegrin moderati dalla psicologa dello sport Marcella Bounous. Si parlerà anche di sana alimentazione con la nutrizionista Sara Achilli e con autori e personaggi della televisione: interverrà Giovanni Storti del celebre trio "Aldo, Giovanni e Giacomo", Armando Traverso noto autore RAI di programmi per bambini e lo sceneggiatore Sergio Manfio del "Gruppo Alcuni" noto per aver disegnato i cartoni animati "Mini Cuccioli" e "Leo Da Vinci". Il programma è poi ricco di altri eventi dalla lettura di storie per bambini alla proiezione di film. Ci sono anche eventi in presenza come laboratori sul tema delle regole in classe e una giornata di festa al Parco Papadopoli.

Il programma dettagliato è presente al sito www.educhiamocivittorioveneto.it

Evento su Facebook -->  https://www.facebook.com/events/232565375487244






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok