GIUSEPPE TONIOLO “DEBUTTA” SUL PALCOSCENICO

Prima assoluta al Careni sabato 14 aprile alle 21, anteprima Festival Biblico 2018. Sempre per il Centenario, incontro al Patronato Careni con il prof. Dotti il 6 aprile.

Un grande economista e sociologo cattolico che parla nell’oggi e guarda al domani.  Sì, perché l’attualità del pensiero e dell’azione dell’insigne docente trevigiano, proclamato Beato dalla Chiesa il 29 aprile 2012, sarà al centro dello spettacolo teatrale “Giuseppe Toniolo. La storia è futuro” che verrà rappresentato in prima assoluta nazionale sabato 14 aprile alle ore 21 al Teatro Careni di Pieve di Soligo, con replica la domenica 15 aprile alle ore 17, sempre nella sala di via Marconi. L’ingresso è libero.  La rappresentazione è inserita nel cartellone generale come anteprima del Festival Biblico 2018, al quale l’Istituto pievigino collabora a livello diocesano con propri contributi e proposte sul tema del futuro.                                                                                                                                  

Il progetto nasce da una riflessione condivisa da tempo nella parrocchia di Pieve di Soligo, a partire da un’idea dell’arciprete don Giuseppe Nadal, proprio sull’importanza di una comunicazione che arrivi al cuore delle persone con il messaggio della vita, del pensiero e della santità laicale del Toniolo, in particolare alle giovani generazioni. E così l’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”, proprio nell’anno del Centenario tonioliano e all’interno del Comitato diocesano “Toniolo 100”, ha messo in campo il progetto di uno spettacolo sul palcoscenico, affidandosi all’Accademia Teatrale Lorenzo Da Ponte di Vittorio Veneto, regista Silvio Pasqualetto, insieme all’Associazione Aliestese, presieduta da Stefania Bet, con la fattiva collaborazione dell’Associazione Culturale Careni di Pieve di Soligo guidata da Davide Amianti. Con la consulenza e il coordinamento del direttore scientifico dell’Istituto “Beato Toniolo”, Marco Zabotti, l’opera si avvale di un copione frutto dei contributi scritti da persone già coinvolte dall’unità pastorale pievigina in questa originale progettualità: Gianni Cella, Mariaregina Dal Ben, Enrico Dall’Anese, Nicola Sergio Stefani, Francesca Zabotti e il compianto Pietro Furlan.  Ora si sta lavorando con grande impegno ed entusiasmo per il debutto del 14 aprile: l’iniziativa ha il patrocinio anche del Comitato nazionale per il centenario del Toniolo                                                                                    

Il mese di aprile si presenta comunque ricco di impegni e di attività nel ricordo di Giuseppe Toniolo, come è stato illustrato durante la recente riunione della Commissione scientifica dell’Istituto “Beato Toniolo”, svoltasi nella sede presso il Collegio Balbi Valier di Pieve di Soligo.  

In particolare, venerdì 6 aprile, alle ore 20.30, nell’aula magna del Patronato Careni di Pieve di Soligo si terrà il quarto e conclusivo appuntamento del percorso di riflessione etica sull’economia e il bene comune promosso dall’Azione Cattolica diocesana. Sul tema “Pensare il presente e guardare il futuro, nel centenario di Giuseppe Toniolo”, interverrà il professor Johnny Dotti, docente all’Università Cattolica del Sacro Cuore e presidente di Welfare Servizi, per una serata interessante e qualificata da un relatore molto stimato a livello nazionale per il livello della sua riflessione in campo ecclesiale, sociale ed economico.

Infine, con il ruolo attivo a livello di segreteria generale aggiunta dell’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”, si riunirà il 20 aprile a Roma il Comitato nazionale per il Centenario del Toniolo, che da mesi sta lavorando all’organizzazione del grande convegno sull’attualità del Toniolo in calendario a Milano il 24 novembre 2018, nella sede dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.      






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok