Eventi

14 Set 2019


I sogni, una scala verso il Cielo...

15 settembre: Giornata Europea della Cultura Ebraica

Il 15 settembre in tutta Europa viene organizzata la Giornata Europea della Cultura Ebraica. La manifestazione, promossa dall’UCEI, è giunta alla 20a edizione ed in Italia partecipano 88 località tra cui il Comune di Portobuffolè.

Quest’anno il titolo è “I sogni: una scala verso il Cielo”. I sogni, infatti, sono una presenza costante nella storia e nei testi sacri ebraici a partire dalla Torah. Ma i sogni sono anche intesi come speranze per il futuro, quelle che i genitori hanno per i figli, le comunità per i propri componenti, sogni che possono essere infranti quando si è costretti a fuggire o non si è accettati per la propria cultura, religione, etnia.

È quest’ultimo aspetto che dà ispirazione ai contenuti degli eventi che si terranno presso il Comune di Portobuffolè, organizzati dall’Associazione Culturale Dotmob.

Alle ore 11.00 presso il Museo del Ciclismo, di recente trasferito nei nuovi spazi ricavati a Borgo Servi, ci sarà la presentazione del libro “Gino Bartali. L’uomo d’acciaio che salvò l’Italia” a cura del giornalista Marco Zabotti, direttore scientifico Istituto Beato Toniolo. Il libro, dedicato a Gino Bartali, è scritto dal giornalista e sceneggiatore Giancarlo Governi.

Seguirà, alle ore 12.00, la visita al Museo del Ciclismo “Alto Livenza”, dove, oltre agli oggetti, sono esposte biografie di ciclisti importanti: storie di vita di atleti che hanno contribuito ad infiammare i cuori degli appassionati del ciclismo in Italia e nel mondo. Tra tutte, splende come un faro di luce, quella di Gino Bartali, un uomo che con la sua forza, onestà e coraggio ha sfidato il destino regalando sogni e speranze a persone ebree costrette a fuggire perché perseguitate. I racconti dei sopravvissuti sull’eroica figura del ciclista, sono la testimonianza che davvero “I sogni si possono realizzare”. (Ingresso libero)

Alle ore 13.00 si dà l'opportunità di pranzare con ricette della tradizione ebraica presso il ristorante La Vecchia Dogana (Piazza Vittorio Emanuele II, 12, Portobuffolè) per "Sognare attraverso i sensi". I sogni e le speranze di un popolo si possono riconoscere anche nella tradizione gastronomica. In particolar modo nella cultura ebraica il significato del cibo e la sua preparazione sono fortemente legati alla spiritualità e alla storia del popolo. In ogni religione il rispetto profondo per il cibo e la sua condivisione hanno un significato profondo, e le ricorrenze sono legate ad un cibo, spesso in forma di augurio, di speranza, di realizzazione di un sogno. Il pranzo “Sognare attraverso i sensi” è una particolare occasione per approfondire la conoscenza della cucina ebraica e capirne il suo significato, ma anche per una riflessione: in questo giorno speciale, il 15 settembre, gli stessi temi accomunano persone di città italiane ed europee… (Pranzo su prenotazione fino ad esaurimento posti. Per informazioni e prenotazioni: eventi@dotmob.it / ufficioturistico@comune.portobuffole.tv.it, 335-6802082).






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok