Il grande ritorno di Tucogiò: due giorni dedicati al gioco a Monastier di Treviso

Sabato 11 e domenica 12 giugno, dopo tre anni di stop, si rinnova l’appuntamento con il festival trevigiano dei giochi inventati, rielaborati e riscoperti, una delle principali manifestazioni nazionali dedicate all’importanza dell’attività ludica, con oltre tre chilometri di giochi.

A Monastier (Treviso) finalmente torna, dopo tre anni di sospensione forzata, il tradizionale appuntamento con il gioco e con Tucogiò, il festival dei giochi inventati, rielaborati e riscoperti: l’annuncio è ufficiale, tra poco meno di un mese, sabato 11 e domenica 12 giugno, i bambini (e non solo) potranno festeggiare la fine della scuola con oltre 3 chilometri di iniziative e attività, spaziando tra le idee di gioco più belle realizzate nel corso della storia della manifestazione, nata nel 2007.

Organizzato nel cuore del paese dall’associazione Un Giro in Piazza, che raggruppa persone adulte che tuttavia non hanno perso la voglia e la capacità di giocare, Tucogiò conta su una rete di volontari e coinvolge anno dopo anno tutti gli abitanti del paese. Nei giorni della manifestazione la comunità partecipa attivamente: tutti si sentano partecipi e offrono un aiuto, anche solo decorando la propria casa in tema o aiutando i volontari e gli espositori ad allestire i propri spazi. Da questa partecipazione corale, ad esempio, è nata La via degli Ombrelli che, pensata in occasione di un pomeriggio piovoso di qualche anno fa si è trasformata in una coloratissima tradizione.

Realizzato per la prima volta nel 2007 e introdotto con cadenza annuale nel 2008, nelle ultime edizioni (fino al 2018) ha registrato oltre 10 mila visitatori, provenienti da tutto il Veneto e non solo.

Sabato 11 e domenica 12 giugno si potranno ritrovare i giochi evergreen che hanno reso famosa la manifestazione: dal salto nel fieno al passalibro, alle canoe lungo il fiume Meolo. Non mancherà nemmeno il Ludogiò, l’area riservata ai più piccoli. Non mancherà tuttavia anche qualche novità.

«Dopo la sospensione forzata degli ultimi anni, - spiega Piergiorgio Dal Ben, direttore artistico di Tucogiò - quest’anno il vero spettacolo sarà la gioia negli occhi dei bambini (e non solo), che tornano a giocare insieme, all’aperto, senza limiti». In quest’edizione, è certo, ci si divertirà “in grande” e non solo per la “big size” dei giochi proposti.

Presto sarà disponibile il programma della due giorni sul sito tuttocolgioco.it e sui canali social della manifestazione.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok