In Borgo Malanotte rivivono "Cose dei tempi antichi"

Un vero e proprio tuffo nel passato, che richiama ogni anno oltre 20.000 visitatori.

Per la 28a edizione il Gruppo Borgo Malanotte si impegna ad organizzare questa manifestazione con l’intento di far rivivere tempi passati che sono stati molto duri, poveri, segnati anche dalla Guerra, ma pieni di altruismo, buona volontà e spirito di sacrificio.

Così nelle vecchie abitazioni e nei sottoportici del Borgo (risalenti al ‘600) rivivono antichi mestieri, quali la trebbiatura del grano, l’allevamento dei bachi da seta, le lavandaie, i lavori del fabbro e del falegname… Ospite speciale di questa edizione lo scultore Mauro Olivotto, in arte Icaro Lampo, con i suoi mitici Giauli. Sprazzi di vita passata sono rappresentati anche nelle mostre tematiche allestite per l'occasione e focalizzate in particolar modo sul mondo contadino e la sua cultura religiosa. Con la visita alla trincea risalente alla prima guerra mondiale, inoltre, si fa memoria dei tragici momenti legati all’occupazione austro-ungarica e alla battaglia del 27 ottobre 1918 che vide la località di Borgo Malanotte al centro dell’offensiva finale. Al calar del sole, nella vecchia “frasca” e nei “cortivi” del Borgo, si possono gustare in allegria piatti tradizionali accompagnati da canti e balli per giovani e meno giovani. Insomma, Borgo Malanotte si fa luogo di antichi valori, mestieri, gusti e sapori all'insegna della semplicità e della genuinità.

Inaugurata venerdì 1 giugno la manifestazione andrà avanti fino a domenica 10 giugno con il coinvolgimento di tanti volontari, che, assieme agli organizzatori, s’impegnano ogni anno a conservare e a far rivivere la memoria di un tempo, con i piedi ben piantati nel presente e con lo sguardo rivolto al futuro per dare attuazione ai sempre nuovi adempimenti normativi che consentono all’evento di svolgersi in totale sicurezza e dunque di essere una vera e propria festa e un’esperienza gratificante.   

In coda alla manifestazione due importanti eventi in memoria del Centenario della Grande Guerra: il Gruppo Borgo Malanotte e Le Sentinelle del Lagazuoi propongono la rievocazione storica della Battaglia del Solstizio in programma sabato 16 e domenica 17 giugno alle ore 19 nella vicina località di San Michele di Piave; domenica 17 giugno, in serata, il Borgo Malanotte ospiterà lo spettacolo di musica, canto e recitazione “Il Piave Mormorava” ideato e realizzato dalla Piccola Orchestra Veneta con la partecipazione di Enrico Nadai (voce solista).

L’accesso alla manifestazione e alle mostre è libero e gratuito.

Maggiori informazioni nel sito Borgo Malanotte (Associazione Culturale).






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok