Eventi

07 Set 2019


In viaggio con Giuseppe Toniolo

Nuove tappe per il libro di Marco Zabotti: domenica 8 settembre, alle 17, presentazione a Serravalle di Vittorio Veneto.

Il prossimo appuntamento è fissato per domenica 8 settembre, alle ore 17, nel Patronato di Serravalle a Vittorio Veneto: su invito della parrocchia e del Comitato per la festa di Santa Augusta, nell’ambito del ricco calendario di iniziative spirituali e formative dell’estate-autunno 2019 della comunità cristiana guidata da don Michele Favret, il direttore scientifico dell’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”, Marco Zabotti, presenterà il suo volume “Giuseppe Toniolo. Nella storia il futuro” (Ave, Roma, 2018, alla prima ristampa nella primavera scorsa) e terrà una conversazione sulla santità laicale del grande sociologo ed economista cattolico, sepolto nel Duomo di Pieve di Soligo e proclamato beato dalla Chiesa nell’aprile 2012. All’evento parteciperà con le sue esecuzioni la Corale Barbisano, diretta dal maestro Rinaldo Padoin.

«Provo un sentimento di profonda gratitudine per tutti coloro (e sono tanti) che mi hanno prima incoraggiato per la scrittura del volume – afferma Zabotti – sollecitando la redazione di un libro che facesse ritrovare storia e attualità di un percorso originale e straordinario di santità laicale. E che poi hanno favorito in mille modi l’organizzazione, le relazioni buone, il coinvolgimento di associazioni, realtà culturali e istituzioni, il passaparola per la presentazione del testo in molte occasioni, facendomi fare una sorta di “tour” in giro per l’Italia, davvero imprevisto alla vigilia».

Anche l’Editrice AVE di Roma - la storica casa di pubblicazione dell’Azione Cattolica Italiana - ha salutato con particolare soddisfazione i numeri e i positivi risultati del percorso promozionale del volume di Marco Zabotti, patrocinato dall’Istituto “Beato Toniolo” che ha sede a Pieve di Soligo, in diocesi di Vittorio Veneto e provincia di Treviso.

Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Lazio sono state le regioni interessate da questo viaggio fatto di decine di incontri e iniziato il 6 ottobre 2018, con la prima illustrazione alla terza edizione del Premio Toniolo al Teatro Careni di Pieve di Soligo, e con decine di appuntamenti che hanno toccato via via ambienti ecclesiali, l’Università Cattolica a Milano, il Festival della Dottrina Sociale della Chiesa a Verona e a Cassino, l’Istituto Sturzo a Roma, realtà sociali e sindacali, corsi di locali di Università adulti e anziani, circoli e centri culturali intitolati al Toniolo e ad altre importanti figure del movimento cattolico, esperienze formative dell’Azione Cattolica.

Ma non è tutto: sono state meta anche le feste popolari, come la tradizionale sagra di San Rocco a Dolo, in provincia di Venezia, il 10 agosto scorso, nelle quali si sperimenta lo stare fra la gente con immediatezza e confidenza, immersi nello stile semplice e genuino della convivialità ricca di contenuti e di umanità.

Lettere di vivo apprezzamento e plauso per l’iniziativa editoriale sono giunte all’autore dalla segreteria particolare di Papa Francesco e dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha voluto vergare a mano un suo scritto indirizzato a Marco Zabotti, salutandolo poi in occasione della sua visita a Vittorio Veneto il 25 aprile scorso a margine dell’incontro al Teatro Da Ponte.                                                                                                                                                           

In questi mesi pertanto, in una congiuntura assolutamente favorevole, come le iniziative svolte a livello nazionale in funzione e oltre il centenario della morte del beato Toniolo (1845-1918), moltissime persone di ogni età e provenienza si sono dimostrate interessate al grande sociologo ed economista cattolico, al suo pensiero-azione, al suo esempio di laicità cristiana al servizio della Chiesa e della società, alla bellezza di una visione economica e sociale tutta declinata alla speranza e al futuro.                 

E intanto nuovi appuntamenti per la presentazione del volume sul Toniolo continuano ad arrivare all’autore, in ambito trevigiano e veneto e anche da fuori regione, e insieme grande attenzione viene manifestata a tanti livelli per l’attività svolta dall’Istituto diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei santi” nel settore della cultura, dell’arte e della promozione del turismo religioso, anche attraverso la gestione diretta della Foresteria Santa Maria nell’Abbazia di Follina.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok