Eventi

21 Feb 2018


La cultura dello “scarto”

Continua il ciclo di incontri sul filo conduttore della Laudato si’ promossi dal Centro Culturale Humanitas.

Venerdì 23 febbraio alle ore 20.30 presso l’Auditorium G. Toniolo di Conegliano sarà toccato un tema molto delicato e scottante su cui papa Francesco non manca di richiamare l’attenzione: lo scarto.    

Purtroppo nella nostra epoca, così avanzata sotto tanti aspetti, si è prodotta una cultura dello scarto che rischia di diventare (se non lo è già) mentalità comune. I cosiddetti “scarti” della società sono gli esseri umani più deboli e fragili, cioè i nascituri, i più poveri, i malati, i disabili gravi… scartati, espulsi da un ingranaggio che dev’essere efficiente a tutti i costi.

È necessaria un’opera di sensibilizzazione e di formazione su più livelli per risvegliare le coscienze sopite e riscoprire il principio della dignità umana, radice di libertà e di giustizia. Va proprio in questa direzione la tavola rotonda di venerdì sera organizzata dal Centro Culturale Humanitas. Interverranno don Roberto Camilotti, direttore della Caritas diocesana (Tu si, tu noi, voi sì, voi no… le ragioni dello scartare); Silvano Contessotto della Comunità di S. Egidio (Dare voce agli “scarti” per non perdersi); Luca Piai del Gruppo Scout AGESCI Conegliano 1 (Lo scautismo: educare a non scartare). A moderare l’incontro sarà Giovanni Sallemi.

È prevista un’introduzione musicale da parte del giovane fisarmonicista Marco Gerrolin.

Per maggiori informazioni: humanitasconegliano@gmail.com






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok