Eventi

28 Mag 2018


La “Settimana Medes” inizia a Sacile con gli appuntamenti di formazione e divulgazione

Domani laboratori ed incontro con Jacqueline Morineau, fondatrice della Mediazione Umanistica; mercoledì tre workshop di confronto su temi e buone pratiche della mediazione in azienda, nello sport e nel mondo educativo.

La Settimana MEDES di Sacile, realizzata sotto la regia del Municipio cittadino si apre con i primi eventi di carattere formativo e divulgativo, che il 29 e il 30 maggio introdurranno gli operatori sensibili alle tematiche della Mediazione, e più ampiamente il pubblico, nell’ambito di lavoro del progetto, che sotto la guida del Comune di Vila-real come lead-partner, propone una metodologia innovativa per la gestione dei conflitti, applicabile all’interno dell’ambiente scolastico, dove il progetto ha visto la luce, ma anche in altri campi nei quali le relazioni, tra adulti o tra ragazzi e adulti, sono materia delicata e sensibile.

Martedì 29 maggio sarà a Sacile Jacqueline Morineau, fondatrice della Mediazione Umanistica, metodologia nata all’interno della cosiddetta “giustizia riparativa” ma successivamente sperimentata con successo per rispondere ad esigenze di tipo sociale ed educativo. La decana della Mediazione, in Italia per una serie di incontri con il pubblico, tra i quali il Festival Biblico di Vicenza, dove è stata ospite nel weekend, guiderà un laboratorio riservato ai partner MEDES e ai ragazzi delle due Scuole in interscambio, l’istituto IES Miralcamp di Vila-real e la Scuola Media Balliana-Nievo di Sacile, con i loro docenti e accompagnatori.

Alle 18.00 il pubblico potrà incontrarla in una conversazione a Palazzo Ragazzoni, moderata dalla giornalista del Messaggero Veneto Paola Dalle Molle, impegnata sui temi della cultura e del mondo femminile, non ultimo quello della lotta contro la violenza di genere. Sul palco del Salone della Feste anche le voci dei partner spagnoli del MEDES, con la loro esperienza specifica: il prof. Francisco José Usó Ballester, mediatore e formatore dell’IES Miralcamp, e Lorena Ortells Hernández, mediatrice dell’Associazione El Porc Espí.

Mercoledì 30 maggio, dalle ore 15.30, saranno proposti a Palazzo Ragazzoni e al Centro Zanca i tre workshop di confronto tra esperienze e buone prassi sui temi della Mediazione applicata a tre ambiti-pilota: oltre a quello educativo, anche quello aziendale e quello sportivo saranno presi in considerazione, con gli ospiti e tutor, coordinati dalla cooperativa Itaca, altro partner MEDES. Importante il panel di esperti, che aggiungerà alle voci in campo anche quelle di Filippo Vanoncini, esperto nella gestione dei conflitti in ambito aziendale, e Gianni Barbon, consulente in comunicazione aziendale e fondatore della community “mod-o”, co-working innovativo anche sotto il profilo della relazione, nell’intreccio fra arte, design e open source. Per lo sport, Gianni De Biasi, ex-calciatore di serie A e allenatore, con Alberto Toffolo, presidente della sezione di Pordenone dell’Associazione Italiana Allenatori Calcio, e Sara Dall’Armellina, esperta in mediazione per la Cooperativa Itaca e l’Associazione La Voce. Scuola e mondo educativo potranno confrontarsi con le esperienze di Mariarosa Mondini, allieva di Jacqueline Morinau e della docente mediatrice Luciana Lucchese.

Tutti gli eventi MEDES sono ad ingresso libero (i workshop solo su iscrizione). 

Nella segreteria eventi ed accoglienza del pubblico saranno coinvolti circa una ventina di studenti dell’istituto Marchesini di Sacile, che grazie ad una convenzione di Alternanza Scuola-Lavoro potranno essere di supporto allo staff del Comune di Sacile per questo importante evento internazionale.

Informazioni sul web: www.visitsacile.it - Facebook: SacileSettimanaCultura

Informazioni sui contenuti del progetto MEDES: http://medes.vila-real.es / Facebook: ProyectoMedes






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok