Eventi

02 Mag 2017


La sfida del “CHI AMA EDUCA”

5-8-11 maggio 2017. Percorso per una rinnovata cura educativa

Negli orientamenti pastorali di questo decennio dal titolo “Educare alla vita buona del Vangelo” la Conferenza Episcopale Italiana ha deciso di mettere al centro il tema dell'educazione a partire dal quale l'Azione Cattolica della diocesi di Vittorio Veneto propone un ciclo di incontri, giunto ormai alla sua settima edizione

L’ obiettivo è quello di mettere al centro il ruolo della scuola, una delle ultime “comunità educanti”, dove coesistono ragazzi e giovani, genitori e insegnanti, comunità civile ed ecclesiale, e dove si vivono tutti i processi di trasformazione che coinvolgono e, sovente, travolgono la nostra società, le nostre comunità, le nostre famiglie. La scuola infatti vive tutte le emergenze della società di oggi quali l'integrazione, la multiculturalità, la perdita dei valori. Per non arrendersi di fronte alla “fatica dell'educare” bisogna avere il coraggio e la consapevolezza che questa è una sfida che si può e si deve accogliere. Siamo tutti responsabili di fronte a questa sfida. 

Su questi temi, l’Azione Cattolica di Vittorio Veneto, in collaborazione con il Servizio Diocesano per la Pastorale Giovanile, il Servizio Diocesano per la Pastorale Scolastica e l’Insegnamento della Religione Cattolica, la FISM di Vittorio Veneto ed il gruppo MSAC di Vittorio Veneto, ha pensato di sviluppare il percorso “Chi Ama Educa” di quest’anno. Al centro delle tre serate, “Scuola, comunità, relazioni” e “Impegno per una rinnovata cura educativa”.

Nella prima serata, venerdì 5 maggio, all’I.S.I.S.S. "M. Casagrande" di Pieve di Soligo, il prof. Giovanni Zen, preside del Liceo Ginnasio “G. B. Brocchi” di Bassano del Grappa, ci aiuterà a riflettere sul tema della partecipazione. Lunedì 8 maggio, invece, a Mareno di Piave presso il centro culturale, il dott. Flavio Pavanello, direttore CFP La Nostra Famiglia, porrà al centro del suo intervento la cura delle relazioni, nodo nevralgico dei temi educativi. Infine, giovedì 11 maggio a Chiarano, presso l’oratorio parrocchiale, la dott.ssa Anna Peiretti, caporedattrice de “La Giostra” e formatrice nel progetto “Nati per leggere”, ci parlerà di accoglienza, soprattutto in relazione alle nostre comunità.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok