Eventi

16 Gen 2019


ORCHESTRIAMO LA PACE 2019

Giunto ormai all’ottava edizione, a Motta di Livenza l’appuntamento di arte e musica nel segno della pace. Al centro il messaggio annuale di Papa Francesco intitolato "La buona Politica a servizio della Pace".

L’Azione Cattolica diocesana, sabato 19 gennaio 2019 presso il patronato di Motta di Livenza, promuove l’ottava edizione dell’iniziativa Orchestriamo la Pace. Una serata in cui giovani e adulti si scambiano idee e speranze di pace attraverso i segni e i suoni del mondo musicale.

Gli artisti con le loro esibizioni musicali cercheranno di far proprio il messaggio per la 52ª Giornata Mondiale della Pace (1° gennaio 2019) intitolato "La buona Politica a servizio della Pace". Papa Francesco ci ricorda come “La responsabilità politica appartiene ad ogni cittadino, e in particolare a chi ha ricevuto il mandato di proteggere e governare. Questa missione consiste nel salvaguardare il diritto e nell’incoraggiare il dialogo tra gli attori della società, tra le generazioni e tra le culture. Non c’è pace senza fiducia reciproca. E la fiducia ha come prima condizione il rispetto della parola data” . Una responsabilità di cui ognuno si deve fare carico perché “L’impegno politico – che è una delle più alte espressioni della carità – porta la preoccupazione per il futuro della vita e del pianeta, dei più giovani e dei più piccoli, nella loro sete di compimento”.

Si esibiranno alternandosi sul palcoscenico Marì, i NAAM e Nicole Ess.

MARÌ, cantautore, arrangiatore e polistrumentista, ha prodotto e registrato brani e colonne sonore per fiction RAI con Giancarlo Giannini, per le edizioni musicali della Nazionale Cantanti e per produzioni internazionali come il West Coast Praze, TV show gospel in onda negli Stati Uniti e nel Regno Unito diretto da Donna McAfee (corista di Michael Jackson). Ha condotto programmi televisivi di catechesi in musica per Telemater New York.  È responsabile del progetto Mariworship di Loreto che si occupa di produzione di musica, video ed eventi per artisti cristiani, di formazione umana attraverso l'arte per gruppi e di alta formazione musicale.

I NAAM, gruppo formato da Matteo Carniato di Treviso (voce e chitarra acustica), Sebastiano Pegorer di Silea (chitarra elettrica), Luca Carniato di Carbonera (batteria) e Stefano Dal Gallo di Vidor (basso), nasce nel 2015. Propongono brani pop-rock inediti, da loro scritti ed arrangiati, che parlano dei valori profondi della vita (impegno, amore, amicizia, fede) e cercano di dare spunti di riflessione ed un messaggio di speranza soprattutto a chi è in ricerca o a chi si accontenta di sopravvivere. Il loro intento è quello di suscitare un pensiero positivo condiviso e di fare della buona musica. Il nome del gruppo, in una delle lingue africane, ricorda l’esigenza di “ritornare” a dare un significato nuovo, più puro alle cose. Il gruppo è diventato ormai una delle certezze musicali della Marca trevigiana.

Infine Nicole Salamon, in arte NICOLE ESS, giovane cantante originaria di Conegliano, vanta un repertorio musicale ampio che spazia da cover dei più famosi brani del rock classico (Deep Purple e Rolling Stone) fino ad arrivare agli esponenti di spicco della musica pop degli anni 90 e contemporanea.

L'appuntamento ormai consolidato, si rinnova quest'anno con la collaborazione con il Centro Studi Giorgio la Pira di Motta di Livenza. Durante la serata vi sarà modo di presentare anche la figura di Giorgio La Pira, di cui è stato appena celebrato 1l 115 anniversario della morte (9 gennaio 1904 a Pozzallo), che ha lottato e creato molto per diffondere la Pace attraverso il suo impegno politico. Inoltre avremo l’occasione di ascoltare, nel corso della serata, la testimonianza di due giovani che hanno scelto di impegnarsi in politica e stanno vivendo con una cura particolare il loro servizio nell’amministrazione locale.

Durante la serata saranno raccolte offerte in favore della campagna “Abbiamo riso per una cosa seria”, promossa da FOCSIV, e sostenuta dall’Azione Cattolica dei Ragazzi nell’ambito dell’operazione SIP (Spezziamo Il Pane con) “La pace è servita”, e che si impegna a sostenere progetti che promuovono l’agricoltura familiare, un atto concreto di vicinanza ai contadini del nord e del sud del mondo, contro lo sfruttamento del lavoro e del territorio.

L’iniziativa è rivolta a tutti, giovani, famiglie e adulti e, attraverso della buona musica, cerca di trasmettere messaggi di speranza e creare consapevolezza su tematiche legate alla Pace attraverso la musica. L’ingresso è libero ed è previsto un buffet (offerto dal Centro Studi La Pira) per tutti i presenti a partire dalle 20.00, mentre le esibizioni musicali inizieranno alle ore 21.00.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok