Ritorna - mercoledì 10 agosto - l'appuntamento con la preghiera in riva al mare...

Quale migliore occasione per raccogliersi in preghiera accoccolati dal dolce rumore del mare sotto un cielo di stelle cadenti?

Si avvicina la notte di San Lorenzo, una serata unica e speciale che solletica la nostra fantasia, mette in moto i nostri desideri più reconditi e ci invita a contemplare l'universo con gli occhi rivolti al cielo...

Proprio in questa serata, la parrocchia di Lignano ripropone l'adorazione eucaristica in spiaggia: un momento davvero suggestivo e toccante, che consente di ritagliarsi uno spazio - intimo e, al tempo stesso, condiviso - di riflessione e di preghiera, a stretto contatto con la natura. Come ha sottolineato don Angelo Fabris, il mare, che è metafora della vita umana, ci riporta alla Sorgente profonda, da cui tutto incessantemente scaturisce, a cui attingere sempre nuova vitalità.

La veglia in spiaggia - nella notte in cui «tanto di stelle per l'aria tranquilla arde e cade» - può essere veramente un ottima occasione per fare silenzio e ascoltare il cuore, lasciando che i nostri desideri o i nostri affanni, proprio come le stelle, si levino al cielo per poi ardere dell'unica luce che può davvero appagarli o acquietarli.

Il ritrovo è sempre alle 21.30 in riva al mare (ingresso Bar Aurora, in linea d'aria davanti al Duomo di Sabbiadoro). Lo scorso appuntamento, lunedì 25 luglio, si è tenuto all'interno del Duomo di Lignano a causa del maltempo. Per quanto l'essenza del momento resti inalterata, certo, la location contribuisce a rendere il tutto più suggestivo: perciò, per il 10 agosto, esprimiamo già un desiderio: quello di non dover rinunciare al mare e al cielo.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok