A Palazzo dei Trecento la carica dei 101 del Liceo Artistico

Smart Creativity CAMP
È Ploom, un cuscino fashion da viaggio dotato di tecnologia autogonfiante e design ergonomico, il progetto vincitore del secondo Smart Creativity CAMP organizzato dal Liceo Artistico Statale di Treviso con il supporto dell’associazione Innovation Future School.
Sabato mattina scorso presso il Palazzo dei Trecento a Treviso si è conclusa la finale del CAMP che nel corso della settimana ha visto gli studenti delle classi quinte lavorare divisi in team a stretto contatto con imprenditori, formatori e docenti per sviluppare una propria idea di business da presentare alla giuria.
I numeri: 120 ragazzi delle classi quinte, 5 giorni di lavoro, 20 idee di impresa sviluppate, 20 docenti coinvolti a tempo pieno, 4 imprese trevigiane, 4 study visit. Queste sono le cifre di sintesi del percorso fortemente voluto del corpo docenti e dalla dirigenza del Liceo.
Nel corso del Camp i ragazzi hanno goduto anche dell’ospitalità riservata all’iniziativa da parte di F.a.r.t. srl, di ATON spa, della Secco Sistemi S.p.a. e del Lanificio Paoletti, quattro eccellenze del territorio trevigiano grazie alle quali gli studenti hanno potuto vivere in diretta una giornata in azienda e capire la complessità che sta dietro al lavoro quotidiano di un imprenditore.
Alla finale di sabato scorso erano presenti anche l’assessore Silvia Nizzetto e la neo dirigente dott.ssa Sandra Messina, i quali hanno voluto sottolineare la necessità di continuare a rafforzare il collegamento tra mondo della scuola e mondo del lavoro. I team hanno esposto i propri progetti di fronte ad una giuria guidata dall’avv. Marco Caliandro e composta da docenti ed imprenditori ospiti, tra cui Luca Campanile di BusForFun, Mirko Bisetto di Evologi e Pierfilippo Ariano di Be.Family.





ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok