A Vittorio Veneto l'arte colma i vuoti

Opere d'arte al posto di polvere e vuoto, luce al posto del buio...

Inaugurato giovedì scorso il progetto promosso dal visual artist Antonio Marcel e sostenuto da Ascom Vittorio Veneto con il patrocinio del Comune di Vittorio Veneto che prevede l'allestimento e la cura di tutte le vetrine dei negozi sfitti.

Illuminando le vetrine dei negozi chiusi ed esponendovi opere di artisti vittoriesi, si andrà a conferire luce e lustro ad angoli della città altrimenti tristi e bui.

«Abbiamo accolto volentieri la proposta di Ascom - spiega il sindaco Roberto Tonon -, che è in linea con la nostra intenzione di dare decoro ai punti della città in cui ci sono attività commerciali chiuse, a vantaggio dell'immagine della città, e speriamo anche delle attività commerciali stesse, che così magari trovano nuovo impulso».

Ascom si è accolato l'onere di attivare i contratti per l'illuminazione, mentre il Comune garantisce un simbolico contributo ai negozi che mettono a disposizione le loro vetrine.

I negozi interessati si trovano al Quadrilatero, in via Manin e in viale della Vittoria.

Gli artisti che hanno messo a disposizione le loro opere sono i seguenti: Roberto Turco, Giovanni Bet, Anna Casaburi, Antonio Marcel, Giuliano Pagot, Mattia Gardenal, Margherita Oliva, Jacopo Manzoni, Matteo Gardellin, Anguane, Nicoletta Da Ros, Isabella Da Ros.

La "galleria diffusa" sarà visitabile almeno fino a settembre (salva interruzione immediata per i negozi che dovessero riaprire), ma l'intenzione è di prorogare l'iniziativa fino a fine anno.

Per informazioni: Ascom - Barbara - 0438 555146






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok