AL QUARTIERE DI SANTA LUCIA IL PRIMATO NELLA PROVICIA DI TREVISO

Un aumento del 30 per cento dei visitatori nel primo trimestre 2018: le Fiere di Santa Lucia di Piave grazie ai numeri diventano il primo polo fieristico della Marca Trevigiana

Ben 12 manifestazioni in programma per il 2018 e oltre 100 mila visitatori attesi: per la Fiera di Santa Lucia di Piave a parlare sono i numeri anche per l’anno nuovo. E questi numeri testimoniano ancora una volta che la Marca ha trovato, finalmente, il suo polo fieristico capace di confrontarsi con i principali poli fieristici del Nordest italiano. Inoltre il quartiere delle millenarie Fiere di Santa Lucia di Piave, grazie agli ottimi risultati degli ultimi anni e alla crescita costante del numero di visitatori e di manifestazioni ospitate e al riconoscimento di fiera di interesse internazionale, si conquista il titolo primato nella Provincia di Treviso e affacciandosi con forza al panorama Nazionale.

Un importante flusso di visitatori capace di generare un indotto, in termini di accoglienza e servizi connessi, per tutto il territorio con ricadute positive sull’occupazione, in particolare quella giovanile, e sull’avvio di nuove attività connesse al polo fieristico.

«Abbiamo lavorato per consolidare una realtà dalle grandi tradizioni proiettandola nel futuro e aprendola ai mercati internazionali. – dichiara Alberto Nadal, Amministratore Unico Azienda Speciale Santa Lucia Fiere – Grazie ai numeri degli ultimi anni e alla varietà del programma degli eventi proposti le Fiere di Santa Lucia di Piave oggi non temono il confronto con gli altri grandi quartieri fieristici del Nordest».

Dopo l’ottima prestazione registrata all’avvio dell’evento “Gothika” la prima fiera dark-wave, fantasy e steampunk (che ha registrato la partecipazione di visitatori con famiglie ed espositori da tutta Europa) e le ri-conferme delle successive Fiere Biosalute, Militaria-Model Piave e Motorart auto e moto d’epoca: il primo trimestre del nuovo anno si conclude con un più 30% di visite, per un totale di oltre 20.000 visitatori.

Ora le Fiere di Santa Lucia di Piave accolgono un alto numero di appassionati per la grande kermesse dedicata nel mese di Aprile alla birra con 3 weekend tematici in cui si succedono i migliori produttori e birrifici d’Italia, del Nord Est e d’Europa. La Fiera della Birra Artigianale, giunta alla sua 7^ edizione, offre ogni anno un ricco programma culturale con presentazioni di libri, incontri tecnici e concerti, affiancati alla parte dedicata alla degustazione delle migliori produzioni artigianali.

«Abbiamo dimostrato, numeri alla mano, che anche la Provincia di Treviso ha un suo polo fieristico che non teme rivali per varietà dell’offerta di manifestazioni proposta – sottolinea soddisfatto Riccardo Szumski, sindaco di Santa Lucia di Piave –. Nonostante il confronto con eventi concorrenti proposti da realtà territorialmente a noi vicine, il quartiere fieristico della Marca continua a crescere confermando l’ottimo lavoro realizzato fino ad oggi».

Sono tante le manifestazioni confermate dall’anno precedente ormai diventate biglietto da visita della variegata proposta fieristica di Santa Lucia di Piave, come ad esempio “Gourmandia” organizzata da Davide Paolini nel secondo weekend di Maggio. Il guru italiano delle eccellenze dell’enogastronomia si focalizzerà per quest’edizione su ricerca e innovazione continuando a scegliere Santa Lucia di Piave come cuore del suo progetto di diffusione di una buona cultura del cibo attraverso la conoscenza delle produzioni eno-gastronomiche.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok