News

30 Giu 2020


Anche il progetto lettura “Libri Liberi” sposta la sua mente al dopo….

Contest di scrittura rivolto ai giovani per sprigionare il futuro che si annida nella loro immaginazione

“Sposta la tua mente al dopo … e raccontalo” è un contest di scrittura ideato, curato e coordinato da Istituto Flora (PN) e Fondazione Pordenonelegge, con la collaborazione dell'Area Giovani CRO, dell’Assessorato alla Cultura della Regione Friuli Venezia Giulia. Rivolto inizialmente agli studenti delle scuole superiori del territorio friulano, il progetto ha successivamente accolto anche alcune scuole delle zone rosse di Emilia-Romagna (Piacenza), Lombardia (Brescia) e Veneto (Conegliano e Pieve di Soligo): ai giovani viene chiesto di raccontare le proprie emozioni e il sentire in tempo di pandemia, di sprigionare il futuro che si annida nella loro immaginazione in un testo narrativo o poetico, da inviare entro il 15 luglio.

Il Progetto Lettura “Libri Liberi" ha accolto con molto piacere la possibilità di aderire all’iniziativa ed alcune scuole di Conegliano e Pieve di Soligo (Istituti Fanno, Da Collo, Cerletti e Liceo Marconi di Conegliano, Istituto Casagrande di Pieve di Soligo) hanno coinvolto i loro studenti nell'elaborazione dei testi.

Alla pagina si possono leggere i testi elaborati nei diversi territori; incipit o brevi citazioni verranno pubblicati sui vari canali social degli organizzatori per promuovere l'iniziativa. E alcuni saranno successivamente raccolti in un e-book che verrà presentato alla XXI edizione di pordenonelegge.it _ Festa del libro con gli autori (16-20 settembre 2020).

Il contest nasce dal desiderio di offrire ai giovani uno strumento di confronto e condivisione per idee, stimoli e prospettive nuove, per il progetto di un mondo diverso da quello che ci siamo lasciati alle spalle con la pandemia, struttura la possibilità di misurarsi con gli altri e di dare il proprio contributo. Si promuove un atto corale di scrittura per sentirsi più vicini, insieme, verso il futuro, per guardare al tempo che verrà: per riannodare il filo di un desiderio rimasto forse sospeso nel periodo di pandemia, ma che si può adesso riprendere per i mesi e gli anni che verranno.

«Il Progetto Lettura che Conegliano sta portando avanti ormai da molti anni e che raccoglie sempre più adesioni dalle scuole del territorio non si è fermato neanche di fronte al covid – afferma Gianbruno Panizzutti, assessore alla Pubblica Istruzione e Politiche Giovanili del Comune di Conegliano – Siamo oltremodo fieri di aver potuto contribuire, tramite il Progetto Giovani e l’insegnante Ivana Abiti alla partecipazione delle nostre scuole a una iniziativa che ha favorito lo scambio di esperienze tra i nostri ragazzi in un momento tanto delicato come quello che stiamo vivendo».






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok