Apertura nuovi spazi a "La Nostra Famiglia" di Oderzo

Con generosità e professionalità tanto si può fare per migliorare l'offerta di servizio alla persona con disabilità!
Venerdì scorso presso “La Nostra Famiglia” di Oderzo sono stati presentati i nuovi spazi dedicati alla riabilitazione quali studi medici e ambulatori e un nuovo magazzino per la gestione dei materiali relativi le attività laboratoriali terapeutiche. Il progetto nasce dalla necessità di dar risposta sia in termini di attività che di ambienti destinati all’aumento progressivo dell’utenza sia in età evolutiva che adulta con bisogno di cura sempre più complesso.
Una stanza specifica attrezzata per la stimolazione plurisensoriale è la realizzazione più originale collocata nei nuovi ambienti. Trovano, inoltre, spazio una fisioterapia, un laboratorio occupazionale, uno studio medico, un’infermeria, un ufficio di coordinamento.
La stanza multisensoriale è un ambiente oscurabile, con luci, colori, materiali da toccare, la musica soffusa, profumi, un letto ad acqua e risponde ai criteri dell’approccio Snoezelen.
Il termine Snoezelen è di origine olandese e significa sia “esplorare” che “rilassare”, nasce negli anni ’70 in Olanda e consiste in un approccio volto a promuovere il benessere delle persone attraverso la stimolazione, in modo molto semplice, di tutti i sensi. La stanza multisensoriale è un luogo accogliente e avvolgente, fatto di contrasti di colore, aromi, essenze, vibrazioni e suoni. Al suo interno il paziente viene accompagnato dal terapista alla scoperta di nuove sensazioni. È uno spazio con molte opportunità che permette di fare scelte diversificate e di favorire la relazione tra chi è accompagnato e chi accompagna. La comunicazione interpersonale tra operatore e paziente è sostenuta affinché l’utente sia accolto e incentivato alla scoperta o al rilassamento a seconda degli obiettivi personalizzati e individuati dall’equipe riabilitativa che ha in carico il progetto riabilitativo dell’utente.
La stanza multisensoriale è una risorsa nuova ed importante a disposizione del personale riabilitativo ed educativo del centro che può rispondere ad obiettivi terapeutici sia in età evolutiva che adulta.

All’evento erano presenti il sindaco di Oderzo Maria Scardellato, i componenti dell’amministrazione locale, i rappresentanti dell’ULSS. 2 Marca Trevigiana, delle istituzioni ed associazioni nonché familiari, volontari ed amici dell’Associazione “La Nostra Famiglia”.

La presenza de “La Nostra Famiglia” ad Oderzo trova origine nella determinazione, più di 27 anni fa, del consorzio dei 14 Comuni dell’Opitergino Mottense (Cessalto, Chiarano, Cimadolmo, Fontanelle, Gorgo al Monticano, Mansuè, Meduna di Livenza, Motta di Livenza, Oderzo, Ormelle, Ponte di Piave, Portobuffolè, Salgareda, San Polo di Piave), il quale si impegnò a contribuire alla nascita di un nuovo servizio nel territorio dell'Opitergino Mottense, rivolto a bambini, ragazzi ed adulti disabili. Lo stesso contribuì all’acquisto del terreno a seguito delle richieste dei familiari e del lascito testamentario della signora Irma Talamini Simonetti, nota benefattrice del territorio di Oderzo, affinché “La Nostra Famiglia” potesse realizzare un Centro di Riabilitazione e farsi carico della gestione di questo servizio.

L’ evento è stato l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno contribuito con generosità e mostrare al territorio quanto si è potuto realizzare per migliorare l’offerta di servizio alla persona con disabilità nel centro di Oderzo dell’Associazione “La Nostra Famiglia”.

Al termine della cerimonia un momento conviviale ha permesso ai presenti di vivere il piacere della relazione e dell’incontro.

 

Contatti

Associazione La Nostra Famiglia, via don Luigi Monza, 1 – Oderzo
Tel. 0422/712349; e-mail: oderzo@od.lnf.it; www.lanostrafamiglia.it





ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok