News

27 Lug 2018


Arriva l'eclissi di Luna più lunga del secolo

Questa sera... occhi ben puntati verso il cielo!

Il nostro satellite nella notte tra il 27 e il 28 luglio si tingerà di rosso sangue, mentre Marte sarà all’opposizione e in congiunzione con la Luna eclissata. Il fenomeno sarà visibile in Italia, nel resto d’Europa e anche in Asia, Australia, Antartide, Africa, Medio Oriente, nell’Oceano Pacifico Atlantico e in America del Sud. La Luna sorgerà pochi minuti prima delle 21, ora locale italiana, verso sud est. La fase di totalità si verificherà tra le 21.30 e le 23.13, mentre il massimo dell’eclissi, ovvero il maggiore oscuramento della Luna, è previsto alle 22.22.

Sarà «una eclissi totale di Luna davvero super» assicura Marco Galliani dell'Inaf, e rende noto che la fase di totalità sarà «la più lunga tra tutte le eclissi di Luna che si verificheranno in questo secolo, durando ben un’ora e 43 minuti».

«La Luna, dopo l’uscita dalla totalità - spiega l'Inaf -, attraverserà il cono di penombra per emergerne definitivamente e segnare così la fine dell’eclissi all’1.30 della mattina del 28 luglio».

La magnitudine dell’eclissi è 1.613, segnala l'Uai (Unione Astrofili Italiani). Questa sera, inoltre, la Luna in eclissi si troverà in congiunzione con il pianeta Marte all'opposizione. I due astri sono nella costellazione del Capricorno, vicino al limite con il Sagittario, spiega l'Uai, e sottolinea che «nel corso della sera potremo osservare ben 4 pianeti ad occhio nudo: Venere, Giove, Saturno e, naturalmente, Marte».

Prepariamoci dunque all'eclissi più lunga del secolo e ad una vera e propria "notte dei pianeti".






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok