News

26 Gen 2019


Da Conegliano a Italia's got talent: i ragazzi che ballano con la lingua dei segni

L'esibizione emoziona pubblico e giuria

«Tra le varie lingue, abbiamo scelto la lingua dei segni» dice Alessandra Giacuz ventinuenne coneglianese che studia proprio Lingue all'Università di Padova.

Sabato scorso si è esibita assieme a Nicola, amico e compagno di studi, sul palco di "Italia's got talent", incantando pubblico e giuria.

Significativa la canzone che i due ragazzi hanno scelto di "tradurre" e coreografare nel linguaggio dei segni: "Nessun grado di separazione" di Francesca Michielin.

In arte sono Nic&Ale. Il loro è un vero e proprio progetto di inclusione sociale, che stanno portando avanti da oltre due anni. Il fratello di Nicola è sordo dalla nascita. Per farlo avvicinare alla musica, i due hanno pensato di realizzare delle coreografie attraverso la lingua dei segni. In più «dovevo operarmi per togliermi le tonsille - ha raccontato Alessandra a "Italia's got Talent" - e sarei stata due settimane senza parlare». Così la ragazza è venuta a contatto con il mondo sordo, con la lingua dei segni, se ne è innamorata e quella è diventata la sua strada. Con Nicola ha creato qualcosa di innovativo, raccogliendo la sfida di rendere al cento per cento accessibile la musica a chi non può sentirne il messaggio, il testo, ma che pure in qualche modo ne percepisce il ritmo.

La performance è stata promossa con quattro SÌ da parte dei giudici Mara Maionchi, Federica Pellegrini, Claudio Bisio e Frank Matano (en plein) e i due studenti sono così passati al prossimo step del reality sul talento. «Molto bella, è come una danza - ha commentato Mara Maionchi - una danza di parole e concetti, molto affascinante». Ma il riconoscimento più bello è venuto dal pubblico, che - in silenzio - ha alzato e mosso le mani come si applaude nel linguaggio dei segni.

Alessandra, su Facebook, ha commentato così l'esperienza che li ha resi noti a livello nazionale: «Io non so nemmeno descrivervi la sensazione...». Non ci resta che seguirli e fare il tifo per loro nel proseguo del talent.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok