News

08 Nov 2019


Dislessia: avviato il progetto europeo FORDYS-VAR

Appuntamento 11 e 12 novembre a Conegliano

L’educazione inclusiva di bambini dislessici in età scolare è un tema particolarmente importante e molto dibattuto, che coinvolge le famiglie, tutte le istituzioni che sono deputate alla crescita dei bambini e ragazzi. A tal fine l’Associazione La Nostra Famiglia partecipa ad un progetto europeo per la promozione dell'apprendimento inclusivo per i bambini con dislessia con l’obiettivo di realizzare strumenti e linee guida di realtà virtuale e realtà aumentata per individuare ed offrire risorse che consentano il rafforzamento della motivazione e della qualità dell'apprendimento nei bambini stessi.

Un importante appuntamento con i partners europei del gruppo di lavoro si terrà l’11 e 12 novembre presso il Polo di Conegliano-Pieve di Soligo durante il quale si farà il punto sullo stato del progetto.

Infatti l’IRCCS Medea – Associazione La Nostra Famiglia – Polo di Conegliano-Pieve di Soligo ha avviato recentemente il progetto Erasmus Plus - Azione Chiave 2 Partenariati Strategici - Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche - denominato "FORDYS-VAR" – Promozione dell'apprendimento inclusivo per i bambini con dislessia in Europa con strumenti e linee guida di realtà virtuale (VR) e realtà aumentata (AR) di facile utilizzo.

L'IRCCS Medea, che è oggi l'unico Istituto Scientifico italiano riconosciuto per la ricerca e la riabilitazione nello specifico ambito dell'età evolutiva, intende, tramite FORDYS-VAR, contribuire all’educazione inclusiva di bambini dislessici in età scolare (10-16 anni) utilizzando la Realtà Virtuale (VR) e la Realtà Aumentata (AR): attraverso la tecnologia ci si propone di ottenere un immediato feedback atto a migliorare le capacità visive e la memoria.

Il progetto viene finanziato dall’Unione Europea, è diretto dall’Università di Burgos, (Spagna) e vede la collaborazione anche dell’Associazione di Bambini Dislessici di Bucarest (Romania) e di Arsoft, PMI spagnola specializzata nella realizzazione di soluzioni in Realtà Aumentata.

I principali gruppi target del progetto sono bambini con dislessia, che saranno anche gli utenti finali dei materiali sviluppati in VR e AR, ma anche educatori, psicologi, associazioni, famiglie di soggetti dislessici, istituzioni.

Dal progetto scaturiranno tre risultati intellettuali: un toolkit comprendente il software per l'integrazione di VR e AR in ambito educativo e in contesti pedagogici per bambini in età scolare con dislessia; un eBook contenente linee guida e best practice sulla dislessia e sul ruolo della tecnologia educativa, nonché diversi approcci attuati nell'UE; un White Paper per l’ideazione di politiche educative nazionali per i bambini con dislessia.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok