Encomio per 15 anni di mostre a Marco Goldin, ambasciatore culturale della città del Cima

Il grazie dell'Amministrazione Comunale: "La città è più ricca grazie al suo lavoro. Abbiamo ricevuto una collezione importante in dote ma soprattutto un modello operativo che vede Palazzo Sarcinelli ancora oggi come palazzo di grandi mostre in Italia"

Un incontro commosso quello che il sindaco Zambon giovedì ha riservato a Marco Goldin, curatore e organizzatore di eventi culturali ed artistici da più di vent'anni. «È qui che si è formato professionalmente ed è qui che ha creato una collezione d'arte tra le più belle del Novecento e che sono un patrimonio di valore per la città. Inoltre ha creato un modello operativo che ancora funziona e ci dà risultati eccellenti, anche se i soggetti attori sono diversi - ha detto il sindaco Floriano Zambon - Quando Marco Goldin viene invitato nel mondo e ancora quando porta i suoi eventi in Italia ricorda sempre da dove è partito, dove è nato professionalmente, qui a Conegliano, diventando per noi uno straordinario ambasciatore della nostra città».

La gratitudine dell'Amministrazione Comunale si è concretizzata con l'omaggio del libro degli Antichi statuti cittadini e di un encomio pubblico per i suoi 15 anni di attività a Palazzo Sarcinelli, e per la mostra "Ode alla Pittura: la collezione di Palazzo Sarcinelli da Music a Zigaina a Guccione", realizzata con i lasciti oggi costituenti la collezione d'arte permanente della Galleria Civica.

A chi gli ha chiesto se in futuro potrebbe prendere in considerazione ancora progetti a Palazzo Sarcinelli, Goldin ha risposto: «Ho impegni ingenti nei prossimi due anni che mi vedranno ancora in eventi di rilevanza notevole, ma in futuro vorrei dedicarmi a progetti più "umani", quindi proseguendo nella ricerca che sto portando avanti da anni ma impostando il lavoro in una dimensione più a misura d'uomo".

Il testo della targa: La Città di Conegliano è grata e riconoscente a MARCO GOLDIN per il suo generoso e straordinario impegno nel valorizzare l'arte e la pittura italiana lasciando in dote al Comune una collezione d'arte di pregio  nei 15 anni di direzione di PALAZZO SARCINELLI e omaggiando CONEGLIANO di una mostra, "Ode alla pittura", che ne ha rivelato ancora una volta le eccezionali ed innate doti di profondo conoscitore e scopritore di grandi talenti artistici

All'incontro - giovedì 23 febbraio - hanno partecipato anche l'assessore alla galleria d'arte di Palazzo Sarcinelli, Roberto Piccin, l'assessore Franca Perin, il dirigente del settore Mario Bortolot e la storica d'arte Lorena Gava.

 






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok