GIORNATA PER LA VITA

Sabato 3 la veglia con il vescovo Corrado. Domenica 4, le primule nelle chiese.

“L’amore dà sempre vita”. Questa affermazione di papa Francesco, che apre il capitolo quinto dell’Amoris laetitia, introduce la celebrazione della Giornata per la Vita 2018, che ricorre il 4 febbraio.

Sabato 3 febbraio alle 20.30 nella chiesa di Santi Pietro e Paolo a Vittorio Veneto il vescovo Corrado celebrerà la veglia diocesana di preghiera per la vita organizzata da “Centro di aiuto per la vita”, “Casa Mater Dei” e “Ufficio per la pastorale della famiglia”. Si rifletterà sul tema “Il Vangelo della vita, gioia per il mondo”, che è il titolo del messaggio dei vescovi italiani per la 40ª Giornata per la vita.

Il Messaggio sottolinea che «la gioia che il Vangelo della vita può testimoniare al mondo, è dono di Dio e compito affidato all’uomo». Dono in quanto «legato alla rivelazione cristiana» e compito poiché «oggetto di richiesta nella preghiera dei discepoli». I Vescovi richiamano l’ammonimento del Santo Padre sui «segni di una cultura chiusa all’incontro» che «gridano nella ricerca esasperata di interessi personali o di parte, nelle aggressioni contro le donne, nell’indifferenza verso i poveri e i migranti, nelle violenze contro la vita dei bambini sin dal concepimento e degli anziani segnati da un’estrema fragilità». Il Papa ricorda che «solo una comunità dal respiro evangelico è capace di trasformare la realtà e guarire dal dramma dell’aborto e dell’eutanasia», una comunità che sappia chinarsi sulla storia umana lacerata, ferita, scoraggiata e cercare il sentiero della vita. Allora, si legge nel Messaggio, «punto iniziale per testimoniare il Vangelo della vita e della gioia è vivere con cuore grato la fatica dell’esistenza umana, senza ingenuità né illusorie autoreferenzialità». Solo chi apprende il nuovo lessico della relazione evangelica e fa proprie le parole dell’accoglienza della vita, della gratuità e della generosità, del perdono reciproco e della misericordia, può guardare alla gioia degli uomini e trasformare in più ogni meno.

Domenica 4 febbraio in tutte le chiese verranno distribuite piantine di primule per sostenere le strutture e le iniziative per le ragazze-madri, minorenni in difficoltà e adulti che si trovano in situazioni di bisogno. In particolare il ricavato nella nostra diocesi andrà a favore della casa di accoglienza per mamme e bambini “Mater Dei” di Vittorio Veneto. La campagna delle primule per la vita è organizzata dal “Movimento per la vita” insieme all’Azione Cattolica Ragazzi, i gruppi famiglia e altri volontari.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok