News

06 Ago 2020


Giulio Deangeli, lo studente dei record

25 anni, 5 borse di studio, 4 lauree: il giovane padovano sogna di trovare la cura per la SLA

Da studente liceale è stato l’unico italiano a salire sul podio nel 2013, le Olimpiadi delle Neuroscienze, fase italiana della International Brain Bee e a classificarsi vice-campione mondiale, ed è il primo e unico italiano ad avere il primato di essere riuscito ad ottenere contemporaneamente 5 borse di studio, 3 delle quali all’Università di Cambridge, superando le difficilissime selezioni a cui partecipano ogni anno circa 22.000 candidati internazionali di altissimo livello e i posti a disposizione sono limitatissimi. Giulio ha anche vinto Mrc Dtp Grant della School of Clinical Medicine e della Darwin College Studentship di Cambridge, la Hevolus Innovation Scholarship e la Ermenegildo Zegna Founder’s Scholarship; l’Università di Cambridge lo ha inoltre insignito, insieme ad altri 23 studenti, di uno dei premi più importanti dell’ateneo, il “Vice-Chancellor’s Award” per l’impegno e i risultati ottenuti negli studi.

Oltre alla prossima laurea in Medicina, Giulio sta portando avanti parallelamente altri percorsi di studio, quello in Ingegneria e in Biotecnologie di cui segue sia la triennale che la laurea magistrale, con grande passione per le neuroscienze, la ricerca e le biotecnologie. La sua intenzione è quella di specializzarsi nello studio delle malattie neurodegenerative a Cambridge.

Giulio, che resta un ragazzo timido e che non vuole finire sotto i riflettori, racconta di riuscire a studiare fino a 18 ore al giorno e che il suo sogno, che sta portando avanti con il suo eccezionale percorso di studi, è quello di lavorare per combattere e vincere le malattie degenerative come Sla, Alzheimer e Parkinson. Adesso, a soli 25 anni, sta già mettendo a punto un algoritmo per studiare l’autismo, ma oltre allo studio, il suo tempo libero è occupato da altre passioni: il violino, la storia della musica e la passione per gli aerei, di cui è sicuro che un giorno prenderà il brevetto di volo.

In tutti questi anni, si è già dimostrato un protagonista attivissimo nel tessuto accademico e sociale italiano, infatti ha portato avanti diversi progetti di ricerca e divulgazione scientifica. E non ha di certo intenzione di fermarsi. Dopo aver conseguito le 4 lauree, Giulio ha un obiettivo chiaro davanti a sé: fare ricerca e concretizzare i suoi in progetti di ricerca al fine di cambiare il decorso delle malattie neurogenerative.

Sulle pagine di Repubblica il giovane padovano racconta: “Il mio amore per la scienza è sempre stato fortissimo ma devo ringraziare l’ambiente accademico nel quale mi sono trovato a Pisa se oggi i miei progetti più ambiziosi si stanno concretizzando. Provo grande riconoscenza verso la mia università e verso l’Italia, per avermi messo nelle migliori condizioni per perseguire i miei sogni”. 

Fonte: Repubblica

Immagini: Facebook Giulio Deangeli






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok