Gli Alpini donano nuove attrezzature a La Nostra Famiglia

Amicizia che si rinnova...

Due nuovi letti per la fisioterapia sono stati donati, questa mattina, dagli Alpini del Gruppo Città “M.d.A. O. Battistuzzi “ a “La Nostra Famiglia” di Conegliano con il pensiero rivolto agli alpini che hanno fatto la storia del loro Gruppo e che con questo gesto li vogliono ricordare.

La delegazione guidata dal Capogruppo Silvano Armellin, ha consegnato al presidio di Costa, rappresentato da Manuela Nascimben, direttore di Polo, questa nuova attrezzatura che si era resa necessaria per poter aprire i servizi in sicurezza. Infatti l’attività riabilitativa rivolta a bambini e ragazzi che accedono al presidio de “La Nostra Famiglia” è tornata a pieno regime. Ciò richiede l’applicazione ed il rispetto delle norme utili al contenimento del propagarsi del virus. Tutti gli operatori utilizzano i dispositivi di protezione individuale, sono garantiti i distanziamenti tra le persone e sono stati riorganizzati gli ambulatori e studi medici. Si è provveduto ad aumentare gli spazi per la fisioterapia modificando gli accessi e l’uso degli spazi con la necessità di nuovo materiale ed in particolare di nuovi letti bobath.

La dott.ssa Nascimeben nel suo saluto iniziale ha voluto ricordare il lungo rapporto di amicizia che lega gli Alpini all’Associazione di Costa, ha spiegato come i servizi in questo periodo siano stati modificati per fronteggiare la pandemia e quanto provvidenziale sia stato questo contributo migliorare le attività. Ha poi concluso: «Questa attrezzatura per fisioterapia sostiene, si alza, aiuta chi è nel bisogno: vogliamo pensare che questo rappresenti l’aiuto che i nostri amici alpini continuano a dare a noi e alla nostra Opera».

Gli alpini hanno aderito con entusiasmo a questo appello e lo hanno voluto dedicare ai membri del sodalizio “andati avanti”, con questa donazione si fa memoria di Masutti Pietro, già capogruppo, Gianni Altoè, Liessi Franco e Brunello Renato, alpini che si sono spesi per gli altri, sempre disponibili per sostenere le iniziative a favore dell’Associazione La Nostra Famiglia.

Come afferma Armellin: «Sono stati per noi stimolo ed esempio, non si sono mai risparmiati ognuno con le proprie capacità e disponibilità. Il Gruppo Città è fiero di aver avuto tra i suoi componenti testimoni luminosi del servizio e altruismo, specialmente verso le persone più fragili».






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok