In campo la creatività: ragazzi e idee di impresa

Si è concluso venerdì pomeriggio il “Leonardo Creativity Boot CAMP 2018” organizzato dal Liceo “Da Vinci” di Treviso con il supporto di Innovation Future School. Tante idee dai 40 ragazzi coinvolti per contaminare il territorio e le imprese.
È un’App per favorire incontro tra turisti e ragazzi appassionati del proprio territorio e disponibili a dedicare del proprio tempo per fare da guida il progetto vincitore della seconda edizione del Leonardo Creativity CAMP del Liceo Scientifico “L. Da Vinci” di Treviso.
40 studenti coinvolti delle classi terze, quarte e quinte, 20 tra docenti e imprenditori in campo, 8 idee di impresa elaborate dagli 8 team, sono questi i numeri del CAMP inserito nel percorso di Alternanza Scuola Lavoro che dopo 5 giorni di intenso lavoro si è concluso venerdì pomeriggio presso l’aula magna dell’istituto davanti ai genitori, tanto entusiasti quanto increduli nell’ascoltare i progetti sfornati dai propri ragazzi, aspiranti imprenditori già con le idee chiare sul futuro.
Guidati dal team di Innovation Future School, il Camp si è articolato in laboratori d’impresa, docenze, incontri con imprenditori e professionisti, study visit, tra cui una trasferta in Alfa Romea ad Arese, e sessioni teatrali sul public speaking.
Obiettivo di fondo è stato quello di far conoscere ai ragazzi per la prima volta come funziona il mondo dell’impresa e come si struttura un’azienda, stimolando lo sviluppo di quelle soft skill fondamentali al giorno d’oggi quali la creatività, la capacità di lavorare in team, l’empatia, la comunicazione e l’uso dei social media, competenze sempre più richieste ed apprezzate dal mondo del lavoro ad alta intensità di conoscenza.
Gli studenti sono stati divisi in 8 team trasversali, con un ruolo ed una propria responsabilità per ciascun componente, che hanno iniziato a lavorare sullo sviluppo di altrettante idee di impresa (tra cui una piattaforma per lo scambio di libri usati e una palestra virtuale per restare in forma da casa), facendo tesoro sia dei momenti formativi in aula su tematiche di management e legate alle nuove tecnologie sia delle study visit grazie alle quali i ragazzi hanno potuto vivere in diretta la vita aziendale e toccare con mano le applicazioni delle nuove tecnologie digitali.
In particolare grazie alla visita in Alfa Romeo ad Arese i ragazzi hanno conosciuto una delle eccellenze del nostro territorio ed hanno avuto modo di capire le principali dinamiche e la complessità che sta dietro ad una grande realtà leader di mercato; nella giornata presso il Fablab Treviso, gli studenti hanno potuto comprendere le potenzialità della manifattura digitale, curiosando tra stampanti 3D, macchine a taglio laser e piattaforme Arduino open source. Il venerdì pomeriggio, infine, dopo la lunga fase di preparazione, davanti ai genitori ed agli special guest, tra cui Giorgio Palesa della VarGroup spa e Alberto De Nardi della Aton spa, i team hanno presentato i propri lavori con cui, per quanto ancora in modo acerbo, hanno proposto spunti e visioni importanti su cui poter sviluppare interessanti percorsi imprenditoriali. «Belle idee, sicurezza nei loro mezzi e tanta creatività, oggi questi ragazzi ci hanno dimostrato che i giovani sono una straordinaria risorsa per il nostro futuro» dice Giorgio Palesa, mentre Alberto De Nardi esprime il suo ottimismo: «oggi ho visto progetti molto ambiziosi e ragazzi determinati, ingredienti fondamentali per portare avanti anche nel futuro imprese di successo».





ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok