Nova Gorica e Gorizia sono Capitale Europea della Cultura 2025

In programma tante iniziative che vedranno coinvolta anche San Vendemiano, in quanto città gemellata.
Il titolo onorifico di Capitale Europea della Cultura 2025 della durata di un anno è una delle iniziative dell'U.E. che ha preso vita nel 1985 per mano dell'allora ministro greco della cultura Melina Mercouri. Questo titolo porterà dei benefici reali e duraturi alla città, in particolare favorirà la crescita economica, costruirà un senso di comunità, rigenererà le città, svilupperà le connessioni europee.
Il progetto GO! Borderless premiato il 18 dicembre 2020 dalla Commissione Europea vuole valorizzare l'ampia area transfrontaliera sopravvissuta a dodici offensive nella sanguinosa Prima Guerra Mondiale e tagliata dalla cortina di ferro dopo la Seconda. Nova Gorica e Gorizia sono luoghi di guerra, di storia, città universitarie, città d'amicizia che collaborano, vivono e respirano insieme grazie a un mix di culture; un territorio divenuto interessante, contemporaneo perché pervaso di spirito europeo.
Nova Gorica è l'incrocio di tre culture europee - slava, italiana e germanica -, è collegata indissolubilmente alla conurbazione di Gorizia e dall'intreccio di molte storie comuni.
Si collegheranno così, attraverso la cultura, due città di frontiera in un unico turistico, culturale economico, formativo e infrastrutturale, capace di migliorare la qualità della vita degli abitanti attuali e futuri. Insieme non saranno più due città ai margini di due Paesi ma un territorio unico nel cuore dell'Europa.
I sogni di ieri, grazie a persone illuminate, stanno diventando realtà, una realtà dentro la quale vivere senza confini.
Artefice di tutto è stato l'accordo per la candidatura GO! 2025 firmato ufficialmente dai rispettivi sindaci Klemen Miklavic e Rodolfo Ziberna nel 2019 in piazza Transalpina/Trg Evrope, dove il mosaico al centro della piazza, realizzato con vecchi ceppi di confine, aveva già visto italiani e sloveni unirsi per festeggiare, nel 2004, l'adesione della Slovenia all'U.E.
Inevitabile pensare anche a San Vendemiano quando, nel lontano 1973, i rispettivi sindaci firmarono il patto di gemellaggio tra la nostra città e la città slovena.
Il team di GO! 2025 con la sua direttrice artistica Neda Rusjan Bric è al lavoro nella futura capitale attraverso videoconferenze per programmare i 600 eventi che vedranno coinvolti 250 partner da 34 stati diversi. In arrivo, dunque, tanti progetti entusiasmanti, come quello d’ospitare, quest’anno, domenica 23 maggio, a Nova Gorica, una tappa del Giro ciclistico d'Italia, ma anche corsi gratuiti online "Nauci se italijansko / impara lo sloveno" già iniziati con successo affinché le città e gli stati siano più vicini.
Sarà per tutti un'occasione imperdibile per lasciarsi attrarre, coinvolgere ed arricchire dalla Cultura. Insieme torneremo a sorridere. Anno dopo anno, fino al 2025, gli stessi abitanti e gli studenti di San Vendemiano potranno, attraverso il gemellaggio con la Capitale Europea della Cultura, diventare protagonisti di questi eventi nonché scrivere una pagina di storia per le nuove generazioni. Sotto una bandiera blu con un cerchio di stelle ripensare a nuovi viaggi aventi come filo conduttore la musica, lo sport, l'arte e l'amicizia senza confini. GO SANVE! Borderless! 
 
Adriano Armellin





ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok