News

07 Set 2017


Pari opportunità a Conegliano: Parco Giochi Inclusivo

Sabato 9 settembre alle ore 11.00 sarà inaugurato il primo parco-giochi inclusivo nell’area di Conegliano.

Giocare con gli amici al parco, condividere lo stesso spazio di gioco con i compagni: azioni semplicissime, normali per la vita quotidiana di un bambino da sembrare quasi scontate. Eppure, spesso, non è così.

Pensiamo ai parchi gioco comunali o privati presenti nelle nostre città: attrezzati con strutture moderne e colorate, ma quasi sempre costruiti su più livelli, con scalini e appigli poco agevoli. Spesso i giochi sono inseriti all’interno di un’aiuola protetta da un cordolo rialzato. Basta questo per far sì che alcuni bambini siano costretti a stare in disparte, a guardare gli altri senza poter partecipare al gioco… e così un’occasione di svago diventa un ulteriore motivo di disagio e frustrazione.

Trasformare le aree di gioco in parchi di divertimento aperti - davvero - a tutti è possibile, grazie ai giochi inclusivi, pensati per il divertimento di tutti i bambini, non importa quale sia il loro livello di abilità!

Sabato 9 settembre alle ore 11.00 al Parco Mozart di Conegliano sarà inaugurato un vero e proprio Parco Giochi Inclusivo.

Il progetto è nato lo scorso autunno su proposta della Commissione Pari Opportunità del Comune di Conegliano. Per la raccolta fondi si è resa disponibile la Fondazione di Comunità della Sinistra Piave che ha ricevuto da diversi sponsor (associazioni, aziende, e privati) le donazioni. Tra gli sponsor: Soroptimist Club Conegliano-Vittorio Veneto, Inner Wheel Club Conegliano-Vittorio Veneto, Club Serenissima Storico Auto-Moto, Vinicola Serena S.r.l., azienda Amorim Cork Italia S.p.A., Associazione Amici del Pittore G.B. Cima da Conegliano, Barazza S.r.l., Rotary Conegliano-Vittorio Veneto, Cassa di Risparmio del Veneto, Confartigianato Conegliano, Pizzeria-Ristorante Da Gennaro, e la famiglia Vendrame.    

Grazie a questa bella collaborazione di rete, che ha ricevuto il supporto di Unindustria Treviso, nel Parco Comunale Mozart sono stati installati giochi che non sono diversi da quelli tradizionali, ma presentano degli accorgimenti in più che li rendono accessibili a tutti. Una speciale pavimentazione antitrauma fa da base a questi giochi e per accedere agli scivoli c’è una rampa che agevola il passaggio delle carrozzine. Le due altalene hanno rispettivamente una tavoletta e una cesta nelle quali ci si può sdraiare. I giochi hanno protezioni posteriori e laterali che sostengono i bambini con difficoltà motorie.

Nella provincia di Treviso questo progetto ha già visto la luce solo nel Comune di Oderzo. In Italia, comunque, ne stanno nascendo molti sotto il nome di “Altro Parco”. È un'iniziativa importante perché va nella direzione dell'abbattimento delle barriere architettoniche e dell’eliminazione degli ostacoli che impediscono ai bambini con difficoltà fisiche e/o intellettive di prendere parte al gioco insieme a tutti gli altri bambini. Non solo: condividendo uno spazio di divertimento, i bambini s'incontrano e imparano a familiarizzare ciascuno con le peculiarità dell'altro; s'instaura tra di loro quella complicità che fa cadere la presunta distinzione tra "normalità" e "diversità". Il Parco Giochi Inclusivo, perciò, oltre a essere innovativo, è soprattutto segno di rispetto e di progresso civile.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok