Progetto “Gli Orti di Paolo”: un sogno divenuto realtà

Sabato 15 settembre alle ore 11.30 presso la sede di Comunità Giovanile in Via Ortigara 133 si è tenuta l’inaugurazione ufficiale della Serra Biologica, Progetto “Gli Orti di Paolo” con taglio del nastro alla presenza delle autorità e S.E. il Vescovo, Monsignor Corrado Pizziolo.

Il Progetto “Gli Orti di Paolo” consiste nell’acquisto e nell’installazione presso gli spazi della Comunità Giovanile della serra professionale, di circa 2500 mq, con caratteristiche tecniche all’avanguardia nella quale verranno coltivati ortaggi biologici.
L’idea nasce alla fine del 2014, da un’intuizione del CdA di Comunità Giovanile, di concerto con il Presidente di EcorNaturaSì Fabio Brescancin (volontario della Comunità durante gli anni ’80).
È nato così il progetto “Gli Orti di Paolo”, in ricordo di Paolo Posapiano, Presidente della Comunità Giovanile dal 2003 al 2014, anno della prematura scomparsa.
La serra è uno strumento che la Comunità metterà a disposizione dei giovani ospiti (minori e adolescenti con problemi di dipendenza della fascia d’età 14-24 anni) e di altri soggetti fragili, come possibilità formativa e di acquisizione di competenze, coniugando l’azione terapeutica con la scelta etica dell’agricoltura biologica.
I ragazzi potranno sperimentarsi e formarsi in un settore (agricoltura biologica) attualmente in crescita, grazie anche all’aiuto di un agronomo esperto e di operatori formati. I giovani ospiti saranno partecipi di un ciclo produttivo completo, che va dalla preparazione del terreno e della semina, alla raccolta, confezionamento e vendita dei prodotti coltivati.
Il valore del tempo, della stagionalità, il senso di comunità, la manualità presente nel lavoro agricolo ed il rapporto con la natura possono rappresentare infatti elementi significativi a favore di soggetti fragili.
Per sostenere l’acquisto e le opere di costruzione della serra si è attivata due anni fa un’importante campagna di fundraising, realizzata grazie alla collaborazione ed al sostegno di tante persone e realtà del territorio che hanno sposato il progetto, in primis Fondazione di Comunità della Sinistra Piave ONLUS e EcorNaturaSì.





ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok