News

21 Dic 2016


Sul Canal Grande il primo vaporetto elettrico

Un vaporetto elettrico, per azzerare (o minimizzare) le emissioni nocive e l’inquinamento acustico in uno dei centri storici più fragili e belli del pianeta.

A Venezia le emissioni dei vaporetti sono responsabili del 45% delle polveri sottili. Per porre un freno allo smog ecco il primo vaporetto elettrico, battezzato “Scossa”. La barca elettrica percorre - senza fare rumore - la cosiddetta Linea Arancio, ovvero la tratta che collega l'aeroporto "Marco Polo" a Piazza San Marco, azzerando le emissioni nocive nel centro storico e minimizzando quelle nella tratta esterna. “Scossa”, infatti, naviga a emissioni zero sul Canal Grande utilizzando un generatore a gasolio solo per ricaricare le batterie nella tratta lagunare esterna.

L’imbarcazione è lunga 15 metri e larga 3 metri e 20 e permette di trasportare 40 passeggeri, con un posto per disabili. È stata realizzata grazie alla collaborazione tra Comune, Alilaguna, la società che gestisce il servizio di trasporto, Siemens, che ha sviluppato la tecnologia, ed il cantiere nautico Vizianello, che produce lo scafo e che ha lavorato all’allestimento.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok