Trevigiani invasi dalle cimici!

Come liberarci in maniera naturale dalle cimici

Da alcune settimane, è in atto una vera e propria invasione di cimici asiatiche. La causa principale è il clima umido e mite che favorisce la proliferazione di questo insetto. La cimice asiatica (nome originario Halyomorpha halys) si riconosce per il suo colore marrone grigio marmorizzato e per le sue lunghe antenne; osservandola con attenzione, è possibile inoltre notare un particolare dettaglio nella parte finale del corpo, cioè un triangolo di colore più scuro.

La cimice asiatica, proveniente dal sud est asiatico e dagli Usa, è molto più forte delle cimici verdi, già presenti in Italia, perchè non ci sono altri insetti in grado di parassitizzala. Con l'avvicinarsi dell'inverno, essa cerca dei posti caldi dove svernare e ripararsi, quindi sembra sia proprio intenzionata a restare nel nostro territorio, continuando ad attaccarsi sui muri, sulle finestre e, soprattutto, sulla biancheria appena stesa.

Poco amata per la sua peculiare caratteristica di emanare un cattivo odore se disturbata, la cimice non è nociva all'uomo in maniera diretta, tuttavia può distruggere frutta ed ortaggi provocando ingenti danni al raccolto.

Il primo passo per liberarci dalle cimici è quello di tenere curati il nostro orto e le nostre coltivazioni. La presenza di afidi e cocciniglie favorisce l'attacco della cimice asiatica. Tra i prodotti per l'agricoltura biologica, possiamo utilizzare quelli a base di olio di neem, da diluire con l'acqua.

Il secondo passo è dato dalla cura della casa: gli insetticidi chimici, si sa, possono avere conseguenze spiacevoli, ma fortunatamente, è possibile creare in maniera naturale degli insetticidi che non siano dannosi nè per noi nè per i nostri animali domestici. Ecco alcuni suggerimenti per liberarsi dalle cimici con metodi naturali:

  • Preparare un infuso biologico a base di acqua e tabacco

  • Sciogliere del sapone di marsiglia in acqua calda e spruzzarlo sulle superfici dove spesso si attaccano le cimici (finestre, balconi, muri): le cimici, per respirare, usano dei pori sotto la corazza esterna, quindi se la sostanza spruzzata raggiunge questi pori, li occlude e, attraverso il disseccamento, tramortisce l'insetto.

  • Utilizzare l'aglio: le cimici non amano il suo odore e si allontaneranno quando ne avvertono la presenza; pertanto, può essere utile lasciare qualche spicchio negli angoli della casa più infestati oppure creare uno spray all'aglio (basta portare a ebolizione mezzo litro d'acqua con immerso un aglio) da utilizzare per le pulizie dei mobili o da vaporizzare su battiscopa e piante ornamentali.

  • Preparare un infuso a base di acqua e menta (10 gocce di olio essenziale di menta oppure due cucchiai di foglie di menta tritate in 500 ml d'acqua)

 






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok