Un Natale in corsia… con il sorriso!

“Palle di Natale” è la canzone natalizia incisa dai ragazzi in cura all’Istituto Nazionale dei Tumori a Milano, disponibile su ITunes o su cd per finanziare la ricerca.

Le festività attraverso gli occhi di chi sta affrontando una malattia vissuta come «occasione per rinascere» e con «tanta voglia di sorridere». È il racconto musicale realizzato dagli adolescenti de “Il Progetto Giovani” della Pediatria Oncologica della FONDAZIONE IRCCS - ISTITUTO NAZIONALE DEI TUMORI di Milano: “Palle di Natale (Smile! It's Christmas Day)”. Il brano da loro interpretato, che si inserisce nelle playlist natalizie, descrive un Natale diverso, trascorso in una corsia di ospedale, tra pacchi, alberi addobbati, tubi e flebo, con un’angoscia latente… ma ciò che emerge è la forza e la voglia di normalità, di stare insieme allegramente; un po' come nella serie tv "Braccialetti rossi".

All’orecchiabile melodia natalizia si alterna una parte “rappata”, con un testo davvero potente: «Passami il tubo della flebo per fare gli addobbi, le lucine non servono bastano i tuoi occhi che illuminati di speranze illuminano le stanze e nei globuli bianchi vedono la neve a fiocchi». C’è veramente da riflettere. Mentre non sappiamo più cosa inventarci per vivere un Natale “diverso”, c’è chi chiede solo di vivere un Natale “normale”. Mentre ci affanniamo nella corsa ai regali o nell’allestimento perfetto e comunque restiamo insoddisfatti, c’è chi trova in un sorriso il regalo o l’allestimento perfetto e a volte più nell’immaginazione che nella realtà aggancia la felicità. Forse dobbiamo ridimensionare un po’ la nostra frenesia, apprezzare davvero ciò che abbiamo… le piccole cose, non darle per scontate!

Il brano è scaricabile su iTunes, mentre il cd è disponibile in Istituto e può essere acquistato contattando l’associazione Bianca Garavaglia onlus (tel. 0331 635077), che finanzia i progetti degli adolescenti e la ricerca scientifica in campo dell'oncologia pediatrica, alla quale è destinato l’intero ricavato della vendita.

Non è la prima volta che i giovani pazienti curati all’Istituto Nazionale dei Tumori si mettono alla prova con un brano musicale a scopo benefico. Il primo disco, realizzato con l'aiuto di Faso, il bassista di Elio e le Storie Tese, era stato "Nuvole d’Ossigeno" ed era stato accompagnato da una pubblicazione scientifica, sulle colonne del Journal of Clinical Oncology. Ma se in quel caso lo scopo era porre l’attenzione sull’esperienza del tumore vissuto in età adolescenziale, questo nuovo brano è stato registrato con un altro spirito: raccontare il vissuto di un Natale “diverso”.

Insomma, un brano da ascoltare, condividere e scaricare per sostenere i giovani pazienti e, al tempo stesso, riflettere sulla vera gioia del Natale. Già il titolo "Smile! It's Christmas Day" - detto da loro - ci scuote, ci provoca, ci richiama ad assaporare ogni prezioso istante della nostra vita e a non rimandare mai un sorriso. In questi giorni, presi dai preparativi per la vigilia e per il prazo di Natale e forse alla ricerca forsennata dell'"ultimo" regalo, non dimentichiamoci di sorridere e non perdiamo di vista il senso di ciò che stiamo vivendo: Smile! It's Christmas Day!








ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok