News

08 Mag 2018


Un powerpoint sulla demenza

Progetto che ha coinvolto alcune classi del Liceo Marconi di Conegliano: il dovere dei giovani è dare, non essere indifferenti.

Giovedì 3 maggio presso il Liceo G. Marconi di Conegliano, si è tenuta la relazione da parte dei ragazzi delle classi 4L e 2A, 2B a conclusione del progetto un powerpoint sulla demenza, coordinato dalle insegnati della scuola, prof. Maggi e prof. Tortona, dal preside e dal gruppo formatore Dementia Friendly Conegliano.

All’incontro erano presenti i componenti della DFC, fra cui il coordinatore del progetto Bortolomiol della Fondazione Santa Augusta con le colleghe, dott.ssa Varago (psicologa ed educatrice) e dott.ssa Ballarin, l’associazione famigliari Alzheimer, che ha portato la sua testimonianza, l’Assessore ai Servizi Sociali, dott.ssa Sonia Colombari, e la dott.ssa Luisa Cirilli, geriatra del CDCD dell’Ospedale di Conegliano. Hanno partecipato anche le associazioni Mediaetà del Territorio e il coordinatore Giovani Grillo, del coordinamento Volontariato Sinistra Piave.

Il powerpoint, hanno detto le insegnanti ed i ragazzi, è un punto di partenza che si spera di promuovere anche il prossimo anno per divulgare e togliere lo stigma sulla demenza. I ragazzi sono partiti dalle loro esperienze dirette in casa e da un’attenta ricerca in Internet; ogni classe ha contribuito in modo originale, scientifico, tutto all’interno del progetto di Bioetica. Hanno realizzato delle foto, dove loro erano i protagonisti, immedesimandosi nel disorientamento dello spazio e nel tempo. Una classe invece ha analizzato i bisogni, riconoscendo quelli dei malati e delle loro famiglie, cercando di capire come i giovani possano essere d’aiuto attivandosi nel volontariato, in incontri formativi nelle giornate di autogestione a scuola, perché il dovere dei giovani è di DARE non di essere indifferenti.

L’assessore ha detto che i giovani sono la spinta propulsiva, il medico ha raccomandato che la prevenzione è anche l’alta scolarità, dato che ci trovavamo in una scuola, ed i ragazzi hanno Concluso con i seguenti motti: INSIEME SI FA LA DIFFERENZA e INSIEME PER VEDERCI e VEDERLI COME UNA RISORSA PER LA COMUNITÀ. Quest’esperienza verrà portata in un evento nazionale a Levico, Alzheimer Fest, il prossimo settembre.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok