Un presepe originale e carico di significato

Piccoli Ceramisti alla Casa di Riposo Opera Immacolata di Lourdes a Conegliano

CONEGLIANO - Non nella tradizionale capanna, ma su un barcone di migranti approdato in una spiaggia, è inserita la scena della Natività del presepe con statuine in ceramica, che è stato allestito alla Casa di Riposo Opera Immacolata di Lourdes della Fondazione Santa Augusta onlus. Lo ha realizzato la Scuola di Piccoli Ceramisti di Scomigo, che, da alcuni anni, ha rapporti di collaborazione con la struttura per anziani che sorge in via Lourdes, per renderla più bella con le opere dei propri artisti. Con la scenografia e la direzione artistica di Angelo Zanin, lo hanno eseguito Anita Salvador, Antonino Russo, Giovanni Bet, Loris Basei, Lucia Daniotti, Luciana De Lorenzi, Renata Dam, Renza Brugnera, Serena Puppetti e Valeria Mazza. Alcune statuine sono state realizzate con argilla normale e altre sono state maiolicate con una seconda cottura. «La nostra intenzione - ha spiegato il presidente dei Piccoli Ceramisti, Renzo Salvador - è stata quella di unire la tradizione con l'attualità in un messaggio di serenità e speranza per tutti».  Accanto a quello dei Piccoli Ceramisti, sono stati allestiti alcuni presepi napoletani, tra cui quello curato dall'ospite Anna Costa.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok