UN SOGNO DIVENUTO REALTA'

Ieri, domenica 28 agosto, si è conclusa con una grande festa, organizzata da alcuni amici, in collaborazione con il Gruppo Sportivo San Vendemiano, l’avventura di Nicola Peccolo.

Il giovane sanvendemianese ha percorso, in sella alla sua bici, quasi 10.000 chilometri in 93 giorni: partito da San Vendemiano il 28 maggio, ha raggiunto il confine austriaco insieme ad alcuni amici del "Gruppo Sportivo San Vendemiano", per poi attraversare, in solitaria, Austria, Germania, Danimarca, Svezia, Norvegia, Capo Nord, Finlandia, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Slovacchia, Austria, e, infine, rientrare in Italia.

Proprio ieri ha percorso l’ultimo tratto del suo tour, facendo ritorno a San Vendemiano, nello stesso punto da cui era partito: il bar "Effetto Ombra". Lì, erano in tanti ad attenderlo: parenti, amici, conoscenti, concittadini… in trepida attesa di vederlo arrivare e di immortalare con i loro smartphone il momento. Un'avventura come quella intrapresa da Nicola è certamente un motivo di orgoglio per il paese: lo ha sottolineato il Vicesindaco Renzo Zanchetta e lo hanno dimostrato proprio i tanti concittadini riunitisi per accoglierlo. Orgoglioso ed emozionato anche il Presidente dell’Associazione "Gruppo Sportivo San Vendemiano", Silvano Giacuzzo, che ha speso per lui parole di ringraziamento, in particolare per aver dato l’opportunità di ritrovarsi tutti insieme, appassionati di sport e di vita.

Nicola è arrivato nel pomeriggio, intorno alle 17, accompagnato da alcuni compagni del ciclismo amatoriale, che erano andati ad aspettarlo a San Daniele del Friuli. L'accoglienza è stata strepitosa: l'affetto, la curiosità, l'ammirazione che, durante l'attesa, alleggiavano nell'aria, sono esplosi, al suo arrivo, in applausi, saluti e abbracci. Alla domanda: "Dei 93 giorni vissuti, qual è stato il più bel giorno di tutti?", Nicola - a fronte della ricchezza di esperienza vissuta - ha risposto: «Questo, trovare un’accoglienza così».

Palesemente emozionato e anche un po’ frastornato da tutta quella gente che era lì per lui, Nicola (insieme alla sua BMC) è stato invitato a salire sul palco allestito per l’occasione, dove ha ricevuto un omaggio floreale da Sonia Brescacin, ex sindaco di San Vendemiano, e una targa di riconoscimento e ringraziamento da parte del Vicesindaco, Renzo Zanchetta. «L’avventura di Nicola – ha successivamente annunciato Giampietro Cestari, segretario del "Gruppo Sportivo San Vendemiano" – mostra quanto sia importante impegnarsi per raggiungere un obiettivo, e non mollare mai. (…) Tutti noi, nella vita, siamo impegnati in sfide e, con l’impegno e con la volontà che uno ci mette, Nicola ha dimostrato che qualsiasi obiettivo può essere raggiunto»

Ora che Nicola è tornato, potrà raccontarci direttamente la sua esperienza. A breve, l’intervista!






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok