“Una stanza tutta per sè” dove la donna è ascoltata e tutelata

Il progetto nazionale del Soroptimist International d’Italia sta per essere realizzato anche a Conegliano. Due eventi, sabato 21 aprile, per sostenerne la realizzazione.

Il Soroptimist è un’associazione Internazionale di donne, professionalmente qualificate. Impegnate nel volontariato, queste donne mettono le loro competenze a disposizione della collettività, con particolare attenzione alle fasce più deboli, realizzando progetti per la promozione dei diritti umani, l'avanzamento e il miglioramento della condizione femminile, l'accettazione delle diversità, l’uguaglianza.

Nel Maggio di quest’anno l’Unione dei Club del Soroptimist d’Italia ha ricevuto nell’aula del Senato della Repubblica il riconoscimento dell’attività e dell’impegno dimostrato nel contrasto alla violenza di genere.

In particolare nel biennio 2015-2017, su proposta della Presidente Leila Picco, è stato siglato un protocollo d’intesa dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri e dall’associazione “Soroptimist International d’Italia” per la realizzazione del progetto nazionale “Una stanza tutta per sé” che consiste nella realizzazione di un’aula protetta per l’audizione delle donne che denunciano violenze e abusi.

Lo scopo è quello di allestire un ambiente funzionale e confortevole, in cui le donne vittime di violenza possano sentirsi protette nel momento della denuncia e dell’interrogatorio, ma non solo possono essere accolti anche minori e anziani che hanno subito o assistito a violenza intra-familiare.

 “Una stanza tutta per sé” per poter ritrovare finalmente dignità e rispetto, partendo da situazioni tanto drammatiche.

Il progetto è stato realizzato dai Club Soroptimist in oltre 100 strutture dell’Arma dei Carabinieri ed in alcuni Commissariati di Pubblica Sicurezza su tutto il territorio nazionale.

Il titolo del progetto “Una stanza tutta per sé” è ispirato all’omonimo saggio della scrittrice Virginia Woolf, i cui temi-guida dell’opera sono dignità, rispetto, educazione, istruzione e condanna di ogni forma di violenza contro la donna.

Anche il Soroptimist Club Conegliano-Vittorio Veneto realizzerà il progetto “Una stanza tutta per sé” presso la Caserma dell’Arma dei Carabinieri di Conegliano e per poter concretizzare il service e sensibilizzare la cittadinanza nei confronti della tematica sulla violenza di genere organizza due importanti eventi il giorno sabato 21 aprile:

- alle ore 17.00 presso la Torre dell’Orologio a Serravalle in Vittorio Veneto, inaugurazione della mostra di acquerelli della pittrice Laura Vergine. La mostra resterà aperta dal 22 al 29 aprile. Orario apertura mostra dalle ore 10.00-12.00 e dalle ore 16.30 -19.30;

- alle ore 20.45 presso l’Aula Magna del Seminario a Ceneda di Vittorio Veneto Concerto di musica classica con il maestro Ettore Borri (pianista) ed il figlio Attilio Borri (baritono). Prevendita dei biglietti (costo euro 10,00)

Parte del ricavato della vendita dei quadri e della vendita dei biglietti sarà destinato, unitamente agli sponsor che hanno aderito all’iniziativa, a sostegno della realizzazione dell’aula protetta.

Per informazioni rivolgersi a:
Diana Angi De Carlo 334 7707467
Patrizia Chiamulera 320 2929967
Federica Della Libera 0438 24134





ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok