Belle arti

07 Mar 2022


A Portogruaro percorsi esperienziali tra Arte e Scienza

L’Arte della Fisica – da Luigi Russolo a Renzo Bergamo, dal 12 marzo.

Dal 12 marzo prossimo e fino al 3 luglio, il Palazzo Vescovile di Portogruaro, con la mostra L’Arte della Fisica – da Luigi Russolo a Renzo Bergamo, si appresta ad offrire ad un vasto pubblico un’esperienza davvero unica, proponendo in una formula assolutamente originale, attraverso percorsi immersivi e
plurisensoriali con audio e video, la lettura della grande opera monografica di Bergamo di cui saranno in mostra più di 90 opere.
Renzo Bergamo, nato e vissuto i suoi primi anni di vita a Portogruaro, ereditò il genius loci dal suo famoso concittadino, il compositore futurista Luigi Russolo (1885-1947), distinguendosi già dall’adolescenza come un enfant prodige della pittura. Trasferitosi a Milano, partecipò inizialmente ad Astrarte (movimento costituito negli anni ’70 con lo scopo di oltrepassare i confini dello spazio alla ricerca di una nuova cosmologia), per proseguire successivamente un personale cammino, che lo portò ad indagare le nuove scoperte della fisica con un linguaggio “universale” dove i segni e i colori, diventano luce, vibrazione, energia e suono.
La mostra diffusa sul territorio, partendo dalla sua location principale di Palazzo Vescovile, proporrà un itinerario espositivo che toccherà la Sala delle Colonne del Municipio, il foyer del Teatro “Luigi Russolo” e lo spazio espositivo “Space Mazzini” di Lugugnana.
Con questa iniziativa la città di Portogruaro celebra il “ritorno a Porto” del suo illustre figlio, Renzo Bergamo, dopo una lunga e felice carriera d’artista che l’ha visto tra i protagonisti degli ultimi cinquant’anni di storia dell’arte, con l’esposizione delle sue opere dagli Stati Uniti all’Europa, di cui si ricorda in particolare l’ultima grande mostra personale al Castello Sforzesco di Milano dopo la sua prematura scomparsa avvenuta nel 2004.

La Mostra organizzata dal Distretto Turistico Venezia Orientale, in collaborazione con il Comune di Portogruaro, proprio grazie al volere del suo presidente Antonio Ferrarelli e del sindaco di Portogruaro Florio Favero e con il contributo di Banca Prealpi SanBiagio e di numerose altre importanti aziende sponsor del territorio, è nata dall’incontro fortuito tra l’on. Ketty Fogliani e il video artista Marco Agostinelli che firmerà le grandi scenografie dell’allestimento a Palazzo Vescovile.
Curata dal critico d’arte Roberta Semeraro con il contributo dell’Archivio e Associazione Renzo Bergamo per l’Arte e la Scienza, e dell’Associazione Culturale RO.SA.M., la mostra si avvale della collaborazione di Caterina Arancio Bergamo, che arricchirà con la sua speciale testimonianza di vita con l’artista,
la biografia di Renzo Bergamo che uscirà in questa occasione.

Nell’arco del periodo espositivo, saranno organizzati percorsi e visite guidate anche in lingua straniera, eventi speciali e attività didattiche ed educative aperte al pubblico e alle scuole, finalizzate a mettere in luce il rapporto sempre più stretto tra arte e scienza, e con la partecipazione di importanti personalità di entrambe
le discipline.

L’Arte della Fisica segna l’avvio dell’edizione 2022 del Mo.DI, il programma espositivo organizzato e proposto dal Distretto Turistico Venezia Orientale all’interno del Palazzo Vescovile di Portogruaro, che dopo la mostra dedicata alla Collezione Cavallini-Sgarbi riprende da qui il cammino con l’intento di diventare un contenitore culturale sempre più importante e uno strumento utile a contribuire alla crescita e allo sviluppo economico del territorio.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok