Apre l’inedita mostra di astrofotografia “Punti di luce. Dove nascono le stelle”

Al Molinetto della Croda, Refrontolo (TV), dal 1 aprile al 13 maggio 2018

È particolarmente ricco il calendario di eventi 2018 del Molinetto della Croda di Refrontolo (TV), curato dall’associazione omonima, aggiungendo alcuni nuovi importanti eventi alle manifestazioni tradizionali già note e apprezzate.

Per la prima volta, da domenica 1 aprile, giorno di Pasqua, fino al 13 maggio 2018 il vecchio mulino apre le porte alla mostra di astrofotografia “Punti di luce. Dove nascono le stelle”. Patrocinata dal Comune di Refrontolo, la mostra propone un percorso di vedute artistico-didattiche realizzate da Michele Girardi, Eric Celante ed Egidio Alpago, corredate da video e testi esplicativi che le rendono comprensibili e apprezzabili da tutti, anche dai più piccoli.

I tre “astrofili itineranti” fanno parte di quella classe di fotografi della volta celeste che rincorrono l’oscurità lontano da fonti di inquinamento luminoso. «Questo richiede – ci spiegano gli autori – un impegno che va oltre la passione nell’individuare e quindi recarsi con tutta l’attrezzatura nel luogo più opportuno, in periodi dell’anno ben definiti e spesso a temperature disagevoli, per catturare ogni singolo fotone e trasformarlo in fotografia. Nello stesso tempo, l’attività regala l’emozione di poter vivere in modo privilegiato e in luoghi di incomparabile fascino, come sono per esempio le nostre Dolomiti, l’“altra metà del paesaggio” e di catturarne la bellezza in pochi “scatti perfetti”».

«Dopo tanti anni di impegno e di tempo rubato alle famiglie – continuano i tre astrofili – abbiamo raccolto una quantità significativa di fotografie di valore che spaziano dalla ripresa “a grande campo” delle Via Lattea (attraverso cioè un particolare tipo di sistema ottico grandangolare a grande luminosità), alle costellazioni, fino alle singole nebulose e galassie. Da qui l’idea della mostra al Molinetto della Croda, pensata per far conoscere maggiormente tecniche e risultati dell’astrofotografia, ma soprattutto per contribuire a far riscoprire le meraviglie del cielo stellato anche a quanti, immersi in un quotidiano sempre più veloce e circondati dall’inquinamento luminoso dei nostri centri abitati, hanno meno possibilità di sperimentare la vitale ed emozionante mutevolezza della volta celeste».

Il variegato programma di eventi 2018 del Molinetto della Croda prevede poi, a partire dal 20 maggio fino al 24 giugno, una collettiva di pittura e scultura degli artisti Mauro Dell’Anna, André e Paolo Ballis, mentre nei mesi estivi (dal 01 luglio al 30 settembre 2018) apre un’esposizione, a sua volta inedita, dedicata alla storia del molinetto: “Caro Molinetto” raccoglie testimonianze fotografiche e video sui quattro secoli di storia di questo luogo unico, da sempre capace di destare meraviglia per la singolarità del paesaggio in cui è inserito. Non possono poi mancare gli appuntamenti autunnali ormai storici de: “Il Mulino e il suo tempo”, evento in costumi popolari per festeggiare il nuovo raccolto di mais (in dialetto locale: “la poenta nova”), dal 15 al 21 ottobre (con estensione a domenica 28 in caso di cattivo tempo di una delle due date); e infine la mostra di Presepi di Natale 2018, che l’organizzazione del Molinetto già preannuncia come particolarmente attrattiva (dal 08 dicembre 2018 al 27 gennaio 2019).

Per informazioni e orari:
Associazione Molinetto della Croda
Tel. 0438 978199





ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok