La luce come superamento del visibile verso infiniti orizzonti

A Palazzo Sarcinelli (Conegliano) una mostra dedicata a Valentino Vago.

Valentino Vago (1931-2018) è stato fra gli interpreti più originali della sua generazione, per circa sessant’anni ha cercato di cancellare il mondo visibile per arrivare all’Invisibile e alla pura luce.
La mostra “infiniti Orizzonti” comprende oltre 40 opere realizzate fra la fine degli anni ‘60 e la fine degli anni ’70, periodo particolarmente intenso in cui l’artista raggiunge probabilmente la maggiore espressività e la piena maturità artistica.
Davanti a queste opere realizzate ormai cinquant’anni fa, lo sguardo incontra dimensioni ogni volta nuove, fonti di continua ricerca e dialogo interiore.
Per Valentino Vago la luce diventa elemento dominante fin dagli anni ‘60, luce rarefatta che si espande nello spazio senza fine, superamento del visibile per incontrare l’invisibile, dimensione spirituale, necessità poetica e apertura illimitata verso nuovi e infiniti orizzonti.

La retrospettiva che Conegliano dedica a Valentino Vago è curata da Oltrearte Associazione Culturale in collaborazione con Archivio Valentino Vago. Inaugurata sabato 4 maggio, la mostra resterà aperta fino al 2 giugno nei seguenti orari:

Giovedì e Venerdì 10.00-12.30 / 15.30-19.30
Sabato e Domenica 10.00-12.30 / 14.30-19.30

 






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok