Cinema

14 Mar 2022


“Reflection” al Cinema Careni di Pieve di Soligo

Proiezione gratuita a scopo benefico

Lì dove la politica si arena, è l’arte a imboccare la strada della solidarietà e a dire, ma soprattutto agire, la pace tra i popoli. È così che si riaccendono le luci sul film Reflection, l’ultimo lavoro del cineasta ucraino Valentyn Vasjanovyc, presentato in concorso alla 78a Mostra di Venezia nel 2021.

Dopo tre proiezioni gratuite a Milano, Roma e Venezia, organizzate da Alberto Barbera, direttore della Mostra internazionale di Arte Cinematografica della Biennale di Venezia, il film arriva anche a Pieve di Soligo (TV): venerdì 18 marzo, alle ore 21.00, al Cinema Careni.

Un’iniziativa realizzata in tempi record dai volontari dell’Associazione Culturale Careni, seguendo l’esempio di Alberto Barbera. La proiezione del film sarà a ingresso gratuito, con raccolta fondi (offerta libera) da destinare alla popolazione ucraina.

Il film Reflection (Vdblysk in Ucraino) racconta la storia del chirurgo di Kiev, Serhiy, catturato dalle forze militari russe durante la guerra del Donbass del 2014; mentre è prigioniero, assiste a spaventose scene di umiliazione, violenza e indifferenza verso la vita umana. Dopo il rilascio, Serhiy torna al suo comodo appartamento piccolo borghese e tenta di trovare uno scopo nella sua vita dedicandosi a ricostruire la sua relazione con la figlia e l’ex moglie. Impara a ridiventare un essere umano, a essere un padre e ad aiutare sua figlia, che ha bisogno del suo amore e del suo sostegno.

Un film purtroppo molto attuale, mai necessario come oggi.

In un momento così delicato, in cui una guerra insensata, così vicina, crea incertezza e timore, i volontari dell’Associazione Culturale Careni, mossi unicamente dall’obiettivo di raccogliere utili da donare in beneficenza – si sono chiesti cosa potessero fare in modo semplice e concreto per dare un contributo ed essere d’aiuto in questa emergenza.

«Da sempre vicini a situazioni difficili, siamo lieti di proporre al pubblico un film che consente di avvicinarci emotivamente alla dolorosa realtà Ucraina tramite una maggiore presa di consapevolezza della sua storia», dichiara Emma Sech, presidente dell’Associazione, e assicura: «Doneremo tutti i fondi raccolti nella serata alla causa».

Per prenotazioni: www.cinemacareni.it






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok