Letteratura

09 Feb 2018


Alessandro D’Avenia racconta l’amore: «ogni storia è una storia d’amore»

Una sfida narrativa, una sfida quotidiana

L'amore salva? Se da un lato c’è l’urgenza della domanda, dall’altro c’è la difficoltà della risposta. Quello che Agostino diceva del tempo noi potremmo dirlo dell’amore: tutti sappiamo che cos’è ma poi quando ci chiedono di definirlo perdiamo le parole.

Questa la sfida narrativa che Alessandro D’Avenia affronta nel suo ultimo libro: Ogni storia è una storia d’amore (Mondadori). L’autore cerca di dipanare il gomitolo dell’amore attraverso 36 storie di donne, accomunate dal fatto di essere state compagne di vita di grandi artisti. Il filo narrativo che unisce queste vite diversissime in una trama ricca e cangiante è il mito di Orfeo e Euridice, l’archetipo di tutte le storie d’amore.

Interessante l’immagine del gomitolo che snoda un filo, il quale, intrecciandosi, dà vita ad una trama che regge. È il filo rosso rappresentato nell’immagine di copertina che, a sua volta, racconta una storia di donna, quella di Arianna. Teseo, suo amato, deve affrontare il labirinto del Minotauro. Chi lo ha preceduto è finito male. Ma Teseo, a differenza degli altri, ha la fortuna di essere amato: Arianna escogita per lui lo stratagemma del filo, che è frutto di un amore che sa proteggere anche a distanza e tuttavia non esime l’uomo dalla sfida di entrare nel labirinto e di affrontare fino in fondo le proprie paure. Teseo, entrando nel labirinto, dipana questo gomitolo e, per quanto complesso il percorso possa essere, il filo è sempre legato a chi ne tiene l’altro capo. Ecco, l’amore è qualche cosa che ci precede come grande promessa, ma è tutto da fare, non ci esime dall’esplorare il mondo! Allora non è importante quanto la vita possa essere oscura, complessa, tenebrosa, bensì quanto lungo e forte sia questo filo che ci lega a una relazione capace in ogni istante - anche nel più buio - di generarci e rigenerarci. In questo senso l’amore salva.

Noi oggi forse abbiamo sostituito il termine salvezza con il termine sicurezza. L’amore non è rassicurante, è qualcosa che ci mette alla prova, che ci sfida ogni giorno a superarci, a trascenderci, e questo avviene solo se siamo disposti a riconoscere nell’altro quel qualcosa di sacro di fronte al quale mettersi al servizio. Così l’amore porta luce nella quotidianità, nella ripetitività dei nostri giorni, nella noia e nei fallimenti. È ciò che ci rende protagonisti. Se la mattina, suonata la sveglia, troviamo la forza di saltare fuori dal letto è perché c’è qualcuno o qualcosa che ci sta aspettando, una relazione che ci rimette al mondo ogni nuovo giorno.

Questa è la grande promessa dell’amore: una relazione generante e rigenerante in cui ciascuno dà all’altro ciò di cui l’altro ha bisogno. Un po’ come la relazione che lega l’idrogeno all’ossigeno per formare l’acqua: insieme, arrivare oltre. E tuttavia possiamo sentirci non all’altezza di questo amore. Le 36 storie esplorate da D’Avenia contengono anche il polo opposto del disamore, ogni volta che si ritiene l’altro un oggetto d’amore, un possedimento di cui si vuole avere il controllo. Il porsi a servizio per migliorare stessi e l’altra persona scade a servirsi dell’altro come oggetto da utilizzare finché non se ne trova uno più funzionale. È anche qui la grandezza di questo libro: nell’estremo realismo, che commuove e fa riflettere.

Noi abbiamo le capacità di amare e, amando, possiamo svincolarci dal tempo e vincerlo. L’amore umano, quello vero, porta ad aprirsi, a bussare la porta dell’eterno. Sta a noi renderci disponibili a quel “per sempre”, senza con ciò cadere nell’illusione romantica per cui, una volta che l’amore è cominciato, tutto andrà fatalmente bene. L’amore è un’officina aperta 24 ore su 24. È questo l’amore che si fa storia. E noi ne siamo i protagonisti solo se accettiamo la sfida, solo se accettiamo di combattere, costi quel che costi, anche a rischio della vita. 

Un libro da regalare a chi si ama, e magari da leggere insieme! Quale migliore occasione della festa degli innamorati?!






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok