Flower Power. Le piante e i loro diritti

Le piante hanno diritti? E, se ne hanno, quali sono e cosa comporterà il fatto di riconoscerli?

Nei secoli l’uomo ha allargato la cerchia dei diritti in seguito a guerre o rivoluzioni, come forma di riparazione per le ingiustizie e i danni subiti. Ci riferiamo sempre a guerre umane, ma combattiamo anche contro un popolo silenzioso e pacifico, dal quale dipende la nostra stessa sopravvivenza e che, malgrado ciò, abbiamo decimato, spingendo migliaia di specie sull’orlo dell’estinzione: è il popolo delle piante, che sono gli esseri viventi più numerosi sul pianeta Terra, costituendo circa il 96% di tutto ciò che è vivo.

Firmare una “pace con l’ambiente” è ormai indispensabile per risolvere problemi globali, quali fame, migrazioni di massa, desertificazione, inquinamento e cambiamenti climatici. È giunto il momento di riflettere su una “Dichiarazione universale dei diritti delle piante”, che riconosca i diritti delle nostre “sorelle” verdi e garantisca, di conseguenza, anche i nostri diritti.

È l’impegno che si è assunta la giornalista scientifica romana Alessandra Viola, nominata nel 2019 “ambasciatrice della natura” dal Centro Parchi Internazionale. Il suo libro “Flower Power. Le piante e i loro diritti” – insignito del Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti” XXXVIII edizione 2020 nella sezione Ecologia e paesaggio” –  ci guida a conoscere e ad osservare da vicino i più eccezionali “luoghi vegetali” del pianeta, come la sequoia che fece da casa all’attivista Julia “Butterfly” Hill per oltre due anni e l’incredibile Pando (noto anche come Trembling Giant, gigante tremulo), una foresta millenaria situata nello Utah, composta da 47 mila piante di pioppo tremulo americano geneticamente tutte uguali. Ecosistemi indispensabili per la sopravvivenza di tutti, esseri viventi che necessitano di essere riconosciuti e tutelati, e che hanno molto da insegnarci…






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok