CJF Music Festival, svelato il programma dell'edizione 2019

Benny Benassi, The Bloody Beetroots, Planet Funk...

Ultimi preparativi per il CJF Music Festival, la maratona di concerti che anche quest’anno, nel terzo week end di luglio, a Codognè, farà da calamita per migliaia di giovani appassionati di rock, punk, pop, indie e funky-house, attratti sia da nomi di grande risonanza come dalle band locali di ultima generazione.

Negli anni dal 2012 a oggi l’evento ha visto succedersi oltre 100 artisti tra gruppi e singoli, debuttanti e professionisti già affermati sul piano internazionale.

L’edizione 2019, in corso dal 18 al 20 luglio negli spazi degli impianti sportivi, si alterneranno una quindicina di artisti, tra i quali spiccano i nomi di Benny Benassi, The Bloody Beetroots e Planet Funk che daranno corpo a un evento alla cui organizzazione collaborano 170 volontari e una decina di associazioni locali, chiamati a gestire l’ospitalità ad almeno 15 mila spettatori da venerdì a domenica.

Ma l’obiettivo del CJF Music Festival, oltre a quello di intercettare i gusti dei cultori più raffinati dei generi musicali inseriti nel palinsesto, è di creare un momento di aggregazione trasversale fra le generazioni, proponendosi come spazio di incontro anche per bambini e famiglie grazie a molte occasioni di richiamo distribuite su tutti i 36 mila metri quadrati del “villaggio della musica”.

Le opportunità non mancheranno di certo. Si va dalle seduzioni dello street food con gli stand degli “chef di strada” specialisti in maritozzi dolci e salati, cannoli siciliani, hamburger, pesce fritto, pizza, stuzzichini veneti e cicchetti pure in variante vegana, alle aree per i bambini affidate alle cure degli animatori dei centri estivi comunali, dai laboratori artistici in varie declinazioni fino ad una inedita torre panoramica alta 35 metri.

Particolare attenzione verrà dedicata alla sostenibilità ambientale, nell’ottica di un festival sempre più smart e sempre più green, attraverso l’utilizzo del sistema cashless e delle isole ecologiche. Due tematiche apparentemente distanti ma che vedranno la fusione nel 2020 grazie ad un progetto di cashback che stanno sviluppando gli organizzatori.

Sono confermati i supporti dei partner privati che continuano a credere nella manifestazione, vale a dire Crismatica Network, Gidauto, Radio PiterPan, Perin Generators, Ca’ del Poggio, Velcoc, Red Bull, Segmenti, Roadhouse, Cantine Andreola, Ferrari Service, Castagner, Centro Commerciale Conè, Dersut Caffè, Mamilla, WABi, Dema Pubblicità e QualBuonVento

Da segnalare la collaborazione con IUSVE per la parte della comunicazione social. Quest’anno infatti, per la prima volta, il CJF Music Festival trova il supporto dell’Istituto Universitario Salesiano di Venezia, che darà agli studenti la possibilità di inserirsi nel team dell’agenzia di comunicazione del festival.

«Siamo molto orgogliosi di vedere il Festival che cresce negli anni, ma lo siamo ancora di più nel vedere partnership storiche consolidarsi e crescere sempre più – afferma Alex Perin, founder del CJF Music Festival –Il CJF Music Festival vive grazie ai volontari, ma soprattutto grazie ai partner che credono in noi e che sono parte della nostra grande famiglia». E sottolinea: «nessuno guadagna un solo euro da questo evento: tutti svolgono il loro servizio a titolo di volontariato e probabilmente è proprio questo il segreto del nostro successo: l’intera macchina nel Festival è spinta unicamente dalla passione che spinge noi giovani a dedicare tutto il nostro tempo libero a questo grande progetto».

«Non tutti possono vantarsi di avere all’interno della propria comunità un gruppo di giovani capace di creare un evento così straordinario - aggiunge Jessica Masini, Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Codognè – Il Festival è un momento di aggregazione che riunisce i giovani, le loro famiglie, gli enti locali e i partner che si ritrovano a collaborare fianco a fianco con un obiettivo comune».

 

PROGRAMMA CJF MUSIC FESTIVAL 2019

PRIMA SERATA – La tanto attesa prima serata, giovedì 18 Luglio, si aprirà con il primo concerto del festival dei mitici RUMATERA, un gruppo di ragazzi veneziani che sono stati in grado di unire le tradizioni della propria terra e l’uso del dialetto alla lezione punkrock della scuola californiana degli anni ’90. La serata proseguirà con DJ ALADYN, uno dei DJ di spicco della radio italiana come conduttore a Radio Deejay, famoso per le sue performance audiovisive e i THE YOUNG OLDEN un duo composta da Romeo Enrico Bernardini - Bass synthesizer, Keyboards, Samples - e Alessandra Collovini - Electronic drum.

SECONDA SERATA – La serata di venerdì 19 Luglio inizierà con il focoso concerto di THE BLOODY BEETROOTS, artista italiano e icona della musica mondiale, per continuare con i PLANET FUNK, band pilastro della scena dance-rock italiana, in uscita a breve con l’attesissimo nuovo album. Per concludere la serata si esibirà sul palco del CJF anche MR EVERETT, un progetto ibrido dall’identità collettiva che sfugge alla tradizionale definizione di “band elettronica” identificandosi piuttosto come live-show performativo.

TERZA SERATA – Sabato 20 Luglio il festival si chiuderà con un grande concerto del Dj e produttore discografico BENNY BENASSI che arriverà direttamente dal Tomorrowland  (dove suona la sera prima), poi passerà il testimone a  MAZAY, MISTERICKY e ANDY J.






ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok