#WHERESTHELOVE ft. Italy

La cover dei Black Eyed Peas cantata da rapper e musicisti del Triveneto

Di fronte alle calamità naturali si rimane sempre sgomenti. Ma è proprio in certe situazioni drammatiche che si può trovare l’amore. Non è forse una forma d’amore ogni collaborazione spontanea che nasce intorno ad un obiettivo di solidarietà condiviso?

“#WHERESTHELOVE ft. Italy” ne è la dimostrazione. Si tratta di una famosa canzone dei Black Eyed Peas, gruppo musicale hip hop statunitense, rivisitata da un affiatato gruppo di artisti del nostro territorio, che hanno lavorato su testo e arrangiamento cercando una risposta alla domanda posta dalla canzone (Dov’è l’amore?) a fronte delle tragedie ambientali che, di recente, hanno colpito l’Italia e la sua popolazione. Si tratta, nello specifico, di un team di 25 artisti, tra cantanti, rapper - che hanno aggiunto nuovi testi rap italiani - e musicisti - che hanno creato da zero la base musicale, e un coro gospel di 13 elementi. 

L’ideatore, Alfredo Capuano, 26enne cantautore coneglianese, ci racconta la motivazione che ha dato il via al progetto: «Da molto tempo avevo l’idea di creare un progetto musicale che potesse aiutare tutte le persone colpite da catastrofi ambientali in Italia, perché dopo “Domani - Artisti Uniti per l’Abruzzo” che ha aiutato tutti i terremotati dell’Abruzzo, la musica non si e più mossa in tal senso, ma le catastrofi non si sono mai fermate. Le motivazioni scatenanti del progetto sono state due: la tromba d’aria a Conegliano ed il terremoto ad Amatrice. Il brano scelto per la Cover è perfetto per la causa. Il messaggio è chiaro: “dov’è l’amore?”. Forse ci siamo dimenticati cos’è l’amore, eppure siamo nati tutti con questo dono!»

L’arrangiamento della canzone, pubblicata durante le vacanze di Natale, è stato apprezzato da subito con passaggi radiofonici su emittenti locali e nazionali. Ma il progetto non si ferma qui. Il team, infatti, vuole dare concretezza al movimento di sensibilizzazione appena cominciato: «In questo momento stiamo cercando una ONLUS che stia già aiutando i terremotati di Amatrice! – spiega Alfredo Capuano – L’obiettivo è quello di donare il brano alla ONLUS e usare il ricavato dei download del brano per i terremotati! Ma non è facile farsi notare, nonostante si parli di beneficenza e solidarietà!». Il giovane direttore si sbilancia anche su eventuali idee da sviluppare in futuro, ma la sua speranza e il suo impegno sono tutti concentrati nel presente: «Ho già in mente un nuovo brano ma i tempi per riunire tutti i cantanti sono lunghi! Intanto cerchiamo di aiutare Amatrice! Quindi incrociamo le dita e speriamo che i nostri appelli richiamino l'attenzione di un’associazione».








ABOUT AUTORE





Utilizzando il sito web, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione. Maggiori informazioni Ok